Audiweb: 28,4 mln di italiani online a febbraio 2015

Audience_online_febbraio2015

A febbraio sono stati 28,4 milioni gli utenti collegati almeno una volta nel mese, il 52,7% degli italiani dai 2 anni in su, online per un tempo totale mensile di 44 ore in media per persona. Lo comunica Audiweb che ha distribuito ieri il nastro di pianificazione, Audiweb Database, con i dati dell’audience totale di internet (total digital audience) del mese di febbraio 2015.

L’audience totale (da PC o device mobili) nel giorno medio è di 21,9 milioni di utenti, online per oltre 2 ore in media per persona. Sono stati 17,6 milioni gli utenti online da device mobili nel giorno medio, il 40,6% degli italiani di 18-74 anni, collegati per 1 ora e 38 minuti per persona. L’audience online da PC è rappresentata da 12,9 milioni di utenti (dai 2 anni in su) online nel giorno medio e 26,2 milioni online nel mese.

A partire dai dati di febbraio, Audiweb ha distinto le audience “organiche”, derivanti dal traffico realizzato su siti di proprietà degli editori iscritti al servizio, da quelle “complessive o non organiche”, derivanti da accordi editoriali di cessione del traffico (RCT – Richieste di Cessione del Traffico). Con più di 1.000 utenti premium, oltre 22.000 piani media online e unità pianificabili triplicate in 5 anni, Audiweb si conferma punto di riferimento per la misurazione del mercato digitale al servizio degli operatori di settore.

audience-siti-giornali

L’audience organica distribuita per la prima volta da Audiweb, per quanto concerne i giornali online, posiziona Repubblica (1,6 milioni di utenti unici giornalieri), il Corriere della Sera (1,35 milioni di utenti unici giornalieri) e TgCom24 (1 milione) ai primi tre posti della graduatoria del febbraio 2015. Il gruppo Espresso quindi raggiunge 1,66 milioni di utenti totali al giorno (grazie a Tom’s Hardware), mentre TgCom24 raggiunge 1,38 milioni di utenti giornalieri con Coming Soon. Più in basso troviamo La Gazzetta dello Sport al quarto posto con 921 mila utenti. I giornali online più seguiti hanno fatto uso delle traffic assignment letter cedendo del traffico altrui.

Da quinto posto in giù si rilevano dei cambiamenti rispetto ai mesi scorsi: Nanopress scende dal quinto al 14esimo posto; La Stampa dal settimo al 13esimo, Il Messagero dall’ottavo al 12esimo. Mentre Blogo sale dal sesto al quinto, l’Ansa dal nono al sesto, Tuttomercatoweb dal decimo al settimo. Sempre nella Top Ten troviamo SportMediaset e Citynews.

Scorrendo la classifica si scopre chi ha utlizzato maggiormente il sistema di cessione del traffico: Quotidiano.net (40% audience organico, siti esterni Hardware Upgrade, Promoqui), Donna Moderna (45% audience organico, sito esterno Misya), Oggi (40% audience organico). Per il Post, che aggrega più siti del medesimo gruppo Banzai (Soldionline, Filmtv, ecc) il tasso di audience organica è sopra l’80%, nonostante al sito vadano solo 348 mila utenti totali giornalieri.

audience-siti-tv

Nella graduatoria dei portali delle tv in testa c’è sempre la Rai con 668 mila utenti unici quotidiani, poi Sky (403 mila), Mediaset con 348 mila utenti, VideoMediaset con 319 mila, Mediaset Premium (134 mila), Mtv (59 mila) e infine Discovery (55 mila). Per i video online VideoMediaset è sempre la prima della classe con 587,6 mila utenti unici (+7,3%) per 5,3 milioni di video visualizzati (+20,6%). Cresce anche la Rai con una crescita del 23,6% degli utenti (206,6 mila) e 605 mila video visti (+51,3%).

video_online_febbraio_2015

Fonte: audiweb.it | ItaliaOggi

Scritto da