Digitale terrestre Firenze: anche a Ronta e Casaglia torna il segnale tv

ripetitore-borgo-san-lorenzoDopo anni di difficoltà, a seguito del Switch-off dall’analogico al digitale, finalmente la situazione della copertura tv è stata risolta anche per le frazioni di Borgo San Lorenzo (Firenze).

Ronta e Casaglia potranno finalmente tornare a vedere la televisione. Senza particolari difficoltà. Grazie ad un lavoro iniziato da tempo da parte dell’Amministrazione Comunale e grazie a contributi della Regione Toscana, adesso finalmente le due frazioni di Borgo San Lorenzo sono nuovamente coperte dal segnale del digitale terrestre, quindi in ogni casa potrà entrare un’ampia gamma di canali.

Il problema era sorto all’indomani del Switch-off (del dicembre 2011) con passaggio dal segnale analogico a quello digitale terrestre, con conseguente spegnimento dei ripetitori esistenti, non adatti a ripetere il segnale nella nuova tecnologia. A seguito di tale spegnimento molti cittadini erano stati costretti a provvedere con proprie parabole, o a rinunciare all’offerta televisiva completa. Adesso due nuovi ripetitori risolveranno la situazione e già da qualche giorno i cittadini possono accedere al digitale terrestre. E’ invece tuttora in corso la procedura per la realizzazione di analogo ripetitore nella frazione Razzuolo, con richiesta della relativa autorizzazione ministeriale.

«Ancora una volta – spiega il sindaco di Borgo San Lorenzo, Paolo Omoboni – confermiamo il nostro impegno costante per le frazioni, per cercare di risolvere le problematiche esistenti, grazie anche al continuo contatto con i cittadini». «Si tratta di un passaggio importante e risolutivo per queste due frazioni – dicono l’assessore ai lavori pubblici, Giacomo Pieri, e quello all’informatica Claudio Boni – ed è un passaggio da perseguire anche per altre realtà che vivono la stessa situazione. In questo c’è il nostro massimo impegno. Offrire alle persone, specie gli anziani o coloro che sono soli, la possibilità di usufruire di questo servizio era un priorità che siamo contenti di aver risolto, grazie all’impegno dei nostri uffici».

Fonte: met.provincia.fi.it

Scritto da