Cairo Communication: buoni i conti del 2014. Per La7 torna l’utile

urbano-cairo-communication

Il 2014 per Cairo Communication si chiude con utili e margini in crescita, e con un sensibile calo dei ricavi. La politica di tagli dei costi inoltre ha riportato in utile La7.

Il gruppo editoriale di Urbano Cairo ha archiviato lo scorso anno con un aumento dell’utile netto del 25% a 23,8 milioni di euro. I ricavi sono scesi, su base annua, da 284,7 milioni a 277,6 milioni di euro, comunque sopra i 272 milioni previsti. L’ebita e l’ebit, invece, si sono attestati su valori leggermente inferiori alle attese del mercato ma in crescita del 5,8% a 28,2 milioni e dell’8,4% a 22,8 milioni (31,8 milioni e 26 milioni le attese). Nel solo quarto trimestre i ricavi lordi sono scesi a 79 milioni dagli 83,7 milioni dello stesso periodo 2013, mentre il margine operativo lordo e il risultato operativo sono risultati pari a 6,7 milioni e a 3,5 milioni (da 8,8 milioni e 6,1 milioni dell’anno prima). Sempre nei tre mesi, il risultato netto si è ridotto da 6,1 milioni a 4,9 milioni.

A fine dicembre la posizione finanziaria netta è stata positiva per circa 124 milioni, in flessione dai 172,9 dell’esercizio precedente e sotto i 145 milioni stimati dagli analisti. Tale variazione è derivata principalmente dall’investimento di Cairo Network di 31,6 milioni per l’acquisto dei diritti d’uso delle frequenze televisive, oltre che dalla distribuzione dei dividendi deliberati dall’assemblea degli azionisti dello scorso aprile (0,27 euro per azione per complessivi 21,2 milioni).

Per quanto concerne l’attività editoriale tv, cioè La7 e La7d, il 2014 si è chiuso con un margine operativo lordo salito a 9 milioni dai 3,6 milioni del 2013 e un risultato operativo in crescita fino a 6,2 milioni dagli 1,9 milioni del 2013, con quest’ultimo che ha beneficiato di minori ammortamenti per 18,2 milioni. Nell’anno appena passato lo share medio del canale La7 è stato pari al 3,25% nel totale giorno e al 3,84% in prime time, mentre lo share di La7d si è confermato allo 0,5%.

Anche l’ebitda del settore editoriale periodici è cresciuto dell’11,3% a 13,8 milioni con un +13,2% dell’ebit a 12,5 milioni, invece quello del settore concessionarie si è dimezzato passando da 10,6 milioni a 5,3 milioni (ebit da 8 milioni a 3,9 milioni). Nei dodici mesi al 31 dicembre, la raccolta pubblicitaria sui canali La7 e La7d è rimasta pressoché invariata a 152,9 milioni (157,5 milioni nel 2013).

Alla luce di questi risultati, il cda di Cairo Communication proporrà all’assemblea la distribuzione di un dividendo di 0,27 euro per azione, in linea con quello dello scorso esercizio, con stacco cedola l’11 maggio. Quanto all’outlook, quest’anno il gruppo continuerà lo sviluppo dei tradizionali settori di attività quali editoria periodica e raccolta pubblicitaria e nonostante il contesto economico e competitivo, considera realizzabile l’obiettivo di conseguire risultati gestionali positivi. Tra gli obiettivi, anche quello di consolidare i risultati degli interventi di razionalizzazione e di riduzione dei costi del settore editoriale televisivo realizzati nello scorso biennio, anche se l’evoluzione della situazione generale dell’economia potrebbe condizionare il pieno raggiungimento di questi obiettivi.

Fonte: ilfattoquotidiano.it | milanofinanza.it

Scritto da