Dish Network lancia il servizio online Sling Tv @Sling #CES2015 #TakeBackTv

sling-television

Dish Network, uno dei più grandi operatori satellitari degli Stati Uniti, è pronto a lanciare il suo servizio di video online (Sling Tv) per raggiungere il target di giovani utenti oramai lontani dalla tv tradizionale. Lo rende noto il New York Times.

Il nuovo servizio connesso, annunciato al CES2015 di Las Vegas, chiamato per ora Sling Tv, era in gestazione da ben tre anni. Sarà a disposizione del pubblico americano entro il primo trimestre del 2015 a 20 dollari al mese (circa 17 euro), un quinto del costo in media dell’offerta via cavo e satellitare.

Sling Tv non offrirà però film e serie tv in streaming come il concorrente Netflix (a 8-9 euro mensili), ma proporrà i classici e più popolari canali tv, già trasmessi on air (via cavo e sat), online e on demand. Nell’offerta saranno compresi ESPN, Disney Channel, TNT di Time Warner, HGTV, TBS, CNN e Food Network di Scripps, tutti disponibili su smart tv, pc e device mobili. La nuova offerta online di Dish Network avrà inoltre a disposizione i video on demand di Maker Studios, uno dei maggiori produttori di contenuti su YouTube. Mancheranno invece NBC, CBS, Nickelodeon, Fox e Discovery.

I vertici del colosso satellitare sono sicuri che Sling tv non andrà ad incidere negativamente sull’audience dei servizi via cavo e sat perchè l’attuale offerta tv tradizionale non si rivolge al target giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni.

Sling Tv va quindi a inserisi nel mercato emergente della tv convergente (da 170 miliardi di dollari negli USA) che minaccia sempre di più quello della televisione tradizionale, dove, altre ai già noti Over The Top Amazon, Hulu e Netflix, stanno arrivando le offerte di Sony, CBS e HBO. Secondo i dati rilevati da SNL Kagan, cresce senza sosta il numero delle famiglie americane abbonate a un servizio tv connesso a banda larga e prive di quello tv tradizionale: +16%, da 9,2 milioni nel 2012 a 10,6 milioni nel 2014.

Fonti: ItaliaOggi | nytimes.com

Scritto da