Crisi tv locali, in vendita l’emittente lombarda Telenova

telenovaSecondo indiscrezioni di stampa, Telenova, la tv locale lombarda controllata dal gruppo San Paolo, sarebbe in vendita.

Secondo quanto risulta al quotidiano ItaliaOggi, l’emittente dei Paolini, una delle tv locali più importanti della Lombardia, avrebbe già trovato un potenziale acquirente (in proprio o per conto di terzi). L’interessato che ha fiutato l’affare sarebbe Paolo Romani, deputato di Forza Italia, ex ministro dello sviluppo economico Berlusconi (e autore del famigerato Beauty Contest delle frequenze tv), e per tanti anni imprenditore e manager del settore televisivo locale.

Come molte emittenti del comparto locale, Telenova, controllata dal gruppo San Paolo attraverso Multimedia San Paolo srl, sta vivendo anni di crisi e di erosione degli ascolti dopo il passaggio al digitale terrestre. Anche se in ottobre ha avuto una media di 338 mila contatti netti al giorno e di 2,9 milioni nel mese, che la colloca comunque ai primi posti in Lombardia dietro Telelombardia (che  in  modo analogo naviga in brutte acque), 7Gold, Antenna 3 e Top Calcio. Le difficoltà derivano dalla rottura del contratto con la concessionaria pubblicitaria Bobbiese, che dal prossimo gennaio 2015 raccoglierà gli spot per Telereporter.

I conti di Telenova, il cui direttore generale è Fioravante Cavarretta, mentre il direttore delle news è Gianni Visnadi, sono in crisi da qualche anno: il fatturato è passato dai 7,8 milioni del 2011 ai 4,1 milioni del 2013, e in questi tre esercizi, sempre in rosso, si sono accumulati quasi 7 milioni di euro di perdite. Ma Multimedia San Paolo ha in pancia non solo le attività televisive (Telenova e Telesubalpina), ma pure quelle radiofoniche, causa principale dei problemi economico-finanziari. Telenova, in realtà, ha dei conti piuttosto buoni: un valore della produzione di 4,4 milioni nel 2013, con 116 mila euro di utili. E questo, quindi, potrebbe essere il momento migliore per valorizzare questo asset, prima che venga travolto da ulteriori crisi.

Fonte: ItaliaOggi | e-duesse.it

Scritto da