Tv satellitare, HD+ entra in Free Tv Alliance

Free-TV-AllianceLa piattaforma satellitare tedesca HD+ entra nella Free Tv Alliance, l’associazione di cooperazione tecnica coordinata nel 2014 dall’operatore satellitare gratuito italiano TivùSat. L’associazione riunisce i più importanti operatori satellitari FTA europei: TivùSat per l’Italia, FreeSat per la Gran Bretagna, Fransat per la Francia.

L’entrata dell’operatore tedesco, che trasmette canali in alta definizione, rafforza la collaborazione tra le piattaforme satellitari per l’armonizzazione degli standard tecnologici e dei servizi di tv satellitare gratuita in Europa, a vantaggio degli utenti, dei produttori di decoder, televisori e tecnologia, e degli operatori televisivi.

«HD+ è fiera di entrare a far parte della Free Tv Alliance perché riteniamo che rappresenti un efficace strumento a supporto dello sviluppo del mercato della televisione gratuita in Europa», ha dichiarato Georges Agnes, Direttore Generale di HD+.

Per raggiungere questo obiettivo, l’Alliance rilascerà alla industry specifiche comuni, basate su standard aperti, che si possano applicare e declinare sui diversi modelli di decoder e smart Tv presenti nel mercato europeo. I membri della Free TV Alliance ambiscono, inoltre, a lavorare insieme alla definizione di un approccio e di soluzioni tecnologiche comuni destinate anche al segmento dei servizi televisivi multi-schermo e multi-formato.

Luca Balestrieri, Presidente di TivùSat, ha sottolineato come: «le trasformazioni dello scenario tecnologico e di mercato sono veloci e impongono di muoversi con una logica di sistema-paese e di sistema-Europa: il dialogo tra operatori televisivi e produttori è essenziale per assicurare che il mercato dei servizi audiovisivi si organizzi su basi di tecnologie aperte, interoperabili e non proprietarie».

Alberto Sigismondi, Consigliere Delegato di TivùSat, ha dichiarato: «La priorità di tutti i membri dell’associazione, ora ancora più solida per l’ingresso di HD+, è fornire un supporto ai produttori perché sia più semplice l’integrazione di soluzioni tecnologiche aperte e standard nei televisori e nei set-top-box, in modo da permettere agli operatori satellitari free di offrire servizi più evoluti e competitivi».

Fonte: tivusat.tv

Scritto da