Nel 2015 arriva Gazzetta Tv sul digitale terrestre (canale 59)

gazzetta-tvLa Gazzetta dello Sport è pronta a lanciare sul digitale terrestre il suo canale Gazzetta Tv. Dal 2015 Rcs Mediagroup porterà il quotidiano sportivo diretto da Andrea Monti dal web all’etere televisiva (oggi esiste in streaming online), sul digitale terrestre (canale 59) e forse anche sul satellite.

Secondo MF – Milano Finanza, il progetto, finora tenuto riservato, sarebbe in fase avanzata di definizione, al punto che già si conosce la posizione sul telecomando, il tasto 59 del dtt (ora occupato da Split Tv), e sarebbero già stati individuati anche i responsabili del palinsesto e della struttura televisiva sia all’interno della redazione di via San Marco, sia all’esterno.

Rcs prenderà lo spazio in affitto sul multiplex di proprietà di Persidera, la joint venture nata pochi mesi dall’accordo industriale fra Telecom Italia Media e il Gruppo L’Espresso. Il costo annuo d’affitto della banda dovrebbe aggirarsi sui 3,5-4 milioni per un investimento complessivo nell’arco dei 365 giorni di almeno 8-10 milioni. Cifra che potrebbe lievitare se il progetto dovesse sdoppiarsi anche sulla pay-tv di Sky Italia.

Un progetto di rilievo di questi tempi in casa Rcs, dove finora si è badato al taglio dei costi con chiusura e vendita di periodici e con la cessione degli immobili di Via Solferino e Via San Marco (al fondo Usa Blackstone), il restyling di ieri del Corriere della Sera oltre che con un impegnativo progetto di razionalizzazione della controllata spagnola Unidad Editorial.

Il lancio del canale Gazzetta Tv, che avverrà con ogni probabilità a inizio del 2015, non è comunque una novità assoluta in casa Rizzoli visto che già all’inizio degli anni Duemila il progetto era sul tavolo dei manager. L’intenzione è quella di rafforzare e rilanciare il brand della testata sportiva, prima per numero di lettori in Italia, che però a fine luglio, mese nel quale si sono disputati i Mondiali di Calcio in Brasile, aveva registrato una decisa contrazione delle diffusioni cartacee e digitali (258.331 copie, -8,8%) e delle vendite (235.166, -9,2%).

E non va trascurato l’importante appeal in termini pubblicitari. Il canale della Gazzetta dovrebbe garantire un’offerta generalista (calcio, ciclismo, basket, motori) perché non è previsto l’acquisto di diritti tv esclusivi. Di fatto, replicherà l’offerta di Sportitalia, il canale rilanciato da giugno da Tarak Ben Ammar e Naguib Sawiris, in onda sul digitale e su Sky. Ma non va dimenticato, nell’ottica delle strategie industriali, che nel luglio 2013, Rcs, attraverso la spagnola Unidad Editorial, ha chiuso Marca Tv, l’emittente collegata all’omonimo quotidiano sportivo.

Fonte: MF

Scritto da