Digitale terrestre Potenza: a Viggianello continuano i problemi del segnale Rai

rai basilicataNel comune di Viggianello, in provincia di Potenza, sono due mesi che i canali Rai non si vedono o compaiono e poi scompaiono improvvisamente sui televisori dei cittadini.

Il problema di scarsa copertura dei segnali tv interessa l’intero territorio di Viggianello, ma nonostante le numerose segnalazioni, il disservizio continua a creare disagi alla popolazione, soprattutto quella anziana.

«È una situazione insostenibile – protesta l’Adoc Basilicata tramite il presidente Nino D’Andrea e l’avvvocato Antonello Mango – che priva a numerosi cittadini di poter godere della visione dei programmi Rai, e ciò nonostante il regolare pagamento del canone. Non si tratta di un problema di potenza del ripetitore, in quanto sino a qualche mese fa il segnale tv era ottimale».

«Ma dai primi giorni di febbraio – continua l’Adoc – si sono registrate interferenze nella ricezione del segnale, nonstante i vari reclami inoltrati, il problema, ad oggi, ancora non è stato risolto. Solo chi dispone di un sistema satellitare può veder ei programmi della Rai, mentre per tutti gli altri utenti-consumatori la visione dei canali è discontinua o totalmente impedita».

Inoltre da circa 15 giorni i cittadini del centro storico del comune di Viggianello sono completamente isolati causa un guasto che interessa la linea mobile Tim. «Ad oggi – fa sapere sempre l’Adoc Basilicata – nonostante numerosi solleciti il guasto non è stato ancora riparato. L’associazione stigmatizza l’atteggiamento della compagnia telefonica ritenendolo gravemente omissivo e di forte nocumento verso i cittadini-utenti del borgo cuore del Parco Nazionale del Pollino».

«Tale comportamento – prosegue l’Adoc Basilicata – è da considerarsi ancor più grave e lesivo se si pensa che ad essere interessato dal disservizio è il centro storico di Viggianello, meta di numerosi turisti, e che l’unico operatore che garantisce la totale copertura del territorio è appunto la Tim con tutto ciò che ne consegue sulla normale attività, anche lavorativa, dei cittadini, degli operatori economici e delle istituzioni. Numerosi sono i cittadini-utenti che hanno già chiesto all’Adoc di promuovere una azione risarcitoria contro la compagnia telefonica per i danni subiti. Si invita quindi la stessa compagnia a provvedere con la massima urgenza a ripristinare il problema, cogliendo l’occasione, nella risoluzione di tale problematica, anche per potenziare il segnale».

Fonti: Il Quotidiano della Basilicata | adocbasilicata.org

Scritto da