Mediaset, intesa vicina per Digital Plus

mediasetTelefonica pronta a un’offerta per il 56% di Digital Plus in mano a Prisa, Mediaset resta azionista e forse si rafforza. Al Jazeera e Vivendi hanno esaminato i conti di Premium in vista di una proposta vincolante.

Le attività pay del gruppo Mediaset potrebbero essere vicine ad una svolta. Dopo le voci (smentite) dei nuovi partner esteri per Premium, ora si smuovono le acque nel mare agitato del mercato televisivo spagnolo.

Il gruppo Prisa, indebitato sino al collo, da circa un anno è alla disperata ricerca di un socio per il suo 56% di Digital Plus, la piattaforma tv a pagamento di cui Telefonica e Mediaset Espana controllano il 22% ciascuna. Dopo aver provato a sollecitare un’offerta da parte di Al Jazeera, Liberty Global e la Canal Plus di Vivendi, nessuno si è nemmeno lontanamente avvicinato agli 800 milioni di euro pretesi dall’editore di El Pais su cui gravano 3,4 miliardi di debiti.

Telefonica e Mediaset hanno invece fatto scadere il loro diritto di prelazione, sicuri del fatto che il tempo avrebbe giocato a loro favore. Da gennaio a oggi i ricavi e gli abbonati di Digital Plus sono solo scesi, e il gruppo ha perso anche le gare di alcuni importanti diritti tv. Tuttavia il colosso guidato da Cesar Alierta non può lasciare affondare Prisa, pertanto Telefonica starebbe valutando se formulare un’offerta su valori più congrui a quelli richiesti dall’editore iberico.

Se prendesse piede una soluzione di compromesso sul 56% di Digital Plus, Telefonica vorrebbe continuare a coinvolgere Mediaset Espana, dato che la collaborazione tra il gruppo telefonico e il leader della tv commerciale spagnola ha sempre dato positivi risultati. E pare che proprio in quest’ottica, il gruppo che fa capo alla famiglia Berlusconi qualche settimana fa abbia ceduto il 25% di Ei Towers, mettendo 300 milioni in cascina da eventualmente reinvestire nella partita spagnola.

Tuttavia fino a quando non si sarà sbloccato l’impasse su Prisa, per il gruppo di Cologno Monzese sarà difficile trovare anche un socio per l’insieme delle sue tv a pagamento, che riconosca il valore strategico di questi asset. In particolare Mediaset Premium secondo gli analisti può valere tantissimo come niente, dal momento che la società dopo tutti questi anni continua a bruciare cassa. Per gli esperti di Jp Morgan il valore strategico di Mediaset Premium è di 800 milioni, Mediobanca stima che la tv italiana non possa valere più di 300 milioni mentre altri analisti non provano nemmeno a esercitarsi in una valutazione, poiché anche solo dividere con altri le perdite di per sé rappresenterebbe un guadagno per l’emittente italiana.

Intanto Vivendi e Al Jazeera sono alla finestra, e dopo aver fatto mesi di anticamera presso la data room di Cologno, aspettano gli eventi per formalizzare un’offerta vincolante. Ma per sapere quanto valgono le tv a pagamento di Mediaset, bisognerà prima capire qual è il valore di Digital Plus e quindi della quota di maggioranza oggi in mano a Prisa. Quattro anni fa Telefonica fa pagò il suo 22% della pay-tv spagnola circa 450 milioni, ma oggi secondo gli esperti il prezzo è più che dimezzato dato che né Alierta, né nessun altro editore televisivo, ha voluto riconoscere a Prisa gli 800 milioni richiesti per il suo 56%.

Fonte: La Repubblica

Scritto da