Buemi (Vigilanza Rai): “Situazione grottesca. Alcune aree del Molise e del Piemonte prive di segnale tv”

Rai-segnaleAncora problemi di ricezione sul segnale Rai del digitale terrestre nella regione del Molise. A distanza di quasi due anni dallo Switch-off, si continuano a registrare disservizi a seguito dell’avvento della tecnologia digitale della televisione. E dopo le proteste della Regione e di numerosi sindaci, ad occuparsi dalla questione questa volta è il senatore del PSI Enrico Buemi, neo eletto membro della Commissione di vigilanza Rai (dal 1 marzo 2014).

«Recentemente sono andato in Molise e ho potuto appurare che il segnale Rai non raggiunge tutti i comuni di quella regione e purtroppo non è un caso isolato. – dichiara il senatore – L’ho rilevato anche da me in Piemonte. Una situazione davvero grottesca nel 2014. Il servizio pubblico ha il compito primario di essere fonte d’informazione culturale ma anche di rappresentare tutte le realtà italiane , garantendo la propria presenza nell’intera penisola, non solo nelle grandi aree. Non dobbiamo dimenticare mai che l’Italia e quella delle 100 città e degli 8.000 comuni».

Filippo Poleggi, presidente del Psi del Molise, coglie l’occasione per ringraziare il senatore Buemi dell’impegno «Caro Enrico, ti ringrazio perché il tuo primo pensiero nel nuovo incarico è stato per i territori svantaggiati e per il mio Molise. Ti ringrazio infine – conclude Poleggi – come giornalista che condivide l’impegno per il pluralismo dell’informazione anch’essa minacciata nella nostra regione dalla crisi economica che la depaupera e la riduce nonostante il generoso impegno di tanti miei bravi colleghi e tanti giovani che con passione hanno scelto una professione che non sempre offre le soddisfazioni sperate».

Fonti: primonumero.it | partitosocialista.it

Scritto da