Pubblicità tv: gennaio in leggera crescita (+1,6%)

publitalia 80Secondo gli ultimi dati forniti da Nielsen Italia, il mercato pubblicitario televisivo ha registrato a gennaio 2014 un incremento dell’1,6% rispetto a gennaio 2013, per investimenti pari a 275,4 milioni di euro.

Secondo un’elaborazione di MF-Milano Finanza, Rai Pubblicità e Publitalia (cioè Mediaset che controlla ancora il 40% della raccolta totale), registrano una crescita dell’1%, con investimenti rispettivamente pari a 60 milioni e 172,5 milioni di euro. Per Sky Italia, la crescita è dell’1,9% per una raccolta pari a 24 milioni di euro, mentre La7 ha registrato un incremento del 2,9% rispetto a gennaio 2013 per 12,4 milioni di euro.

In generale il mercato della pubblicità in Italia anche a gennaio ha chiuso con il segno meno. Il primo mese del 2014 è stato chiuso infatti a -2,8% su base annua (440 milioni di euro), pari a circa 12,6 milioni di euro in meno. Ma è rilevante la leggera ripresa della televisione che rimane  il medium con la più alta penetrazione nel mercato (pesa il 62% del totale e complessivamente raccoglie oltre 22 milioni di spettatori).

Secondo Nielsen, a gennaio la raccolta pubblicitaria su Internet ha perso il 4,1%, ma si confronta con un mese che nel 2013 aveva fatto registrare la miglior performance di crescita dell’anno (+10%). Questo, però, tenendo presente che i dati Nielsen mancano di quasi tutta l’attività di Google e Facebook, stimata intorno ai 700 milioni di euro: in pratica, considerando tutto il 2013, si passa da una pubblicità su Internet quantificata in 501 milioni a una cifra che sarebbe superiore agli 1,2 miliardi (1,5 secondo altre rilevazioni).

Fonti: MF | e-duesse.it | ilsole24.ore.com

Scritto da