La7: salgono gli ascolti (+20,5%) e l’utile di Cairo Comm

Grazie a La7 balza l’utile di Cairo Communication. La società ha chiuso i primi sei mesi dell’anno con un utile netto di 61,3 milioni di euro, in forte aumento rispetto ai 10,1 milioni dello stesso periodo del 2012, alla luce della dote ricevuta in cambio dell’acquisizione di La7, un provento non ricorrente quantificato in 54,7 milioni di euro (la differenza tra il fair value delle attività e delle passività acquisite e il prezzo d’acquisto).

Al netto di questo contributo, l’utile dei sei mesi è ammontato a 8,5 milioni di euro. Includendo proventi e oneri non ricorrenti associati sempre a La7, nel primo semestre il gruppo ha registrato un margine operativo lordo in calo a 10,6 milioni di euro, rispetto ai 16,7 milioni del corrispondente periodo del 2012, e un risultato operativo pari a 9 milioni di euro da 15,4 milioni. Bene la posizione finanziaria netta, positiva per 178,5 milioni di euro, rispetto ai 61,2 milioni di fine 2012, con l’acquisto di La7 che ha generato per Cairo un incremento delle disponibilità liquide di 114 milioni di euro. Per quanto riguarda l’intero esercizio, il management ritiene realizzabile anche per il secondo semestre l’obiettivo di conseguire risultati fortemente positivi nei settori delle attività tradizionali (stampa periodica e raccolta pubblicitaria).

Con riferimento alla tv rilevata a maggio da Telecom Italia Media, Cairo proseguirà l’implementazione del piano di ristrutturazione della società, che nel secondo semestre 2012 aveva registrato una perdita a livello  di risultato operativo di oltre 47 milioni di euro, con l’obiettivo di contenerne le perdite. Peraltro, nel primo semestre gli ascolti di La7 hanno registrato una crescita eccezionale del 20,5% sul totale giorno e del 38,7% in prime time (4,18% lo share medio sul totale giorno e 5,38% lo share medio  in prime time), con un target di ascolti altamente qualitativo. Inoltre, sulla base del portafoglio ordini acquisito alla data del 6 agosto per la pubblicità trasmessa e da trasmettere sui canali La7 e La7d nel bimestre luglio-agosto, pari a 13 milioni, i ricavi conseguiti nel bimestre analogo dell’esercizio 2012 (12,2 milioni) sono già stati superati di oltre il 6,5%.

A Piazza Affari, a seguito dell’uscita dei conti, il titolo Cairo Communication segna un -0,44% a 4,042 euro, ma da inizio anno vanta una corsa del +66%. «Crediamo che i forti risultati di audience recentemente raggiunti da La7 apriranno la strada a un forte recupero nella seconda metà dell’anno», affermano in una nota di oggi gli analisti di Mediobanca Securities, notando che in passato ciò si è tradotto in un aumento visibile a doppia cifra dei ricavi pubblicitari.

La ristrutturazione del business tv inizierà molto presto, con risparmi per l’azienda, e Cairo «ha un chiara strategia per quanto riguarda i periodici (di recente è stato lanciato un nuovo settimanale). Se aggiungiamo il fatto che Cairo è l’unica azienda nel suo settore che gode di una posizione finanziaria netta positiva, siamo fiduciosi nel confermare il rating outperform», confermano gli analisti di Mediobanca.

Fonte: MF

Scritto da