Digitale terrestre Foggia: Mediaset oscurata a San Marco in Lamis

Da qualche giorno, nel piccolo centro di San Marco in Lamis in provincia di Foggia, i canali Mediaset non sono più visibili a causa di un bizzarro problema, non prettamente tecnico, che ha dell’incredibile.

L’amministrazione Comunale, infatti, ha provveduto all’interruzione della fornitura di energia elettrica con cui venivano alimentati, in modo abusivo, gli apparati di trasmissione delle reti televisive del Biscione. Sullo stesso contatore, inoltre, vi era collegato anche il trasmettitore del digitale terrestre della tv locale TrAcli, che ha subito la stessa sorte.

In pratica, hanno fatto sapere dal Comune di San Marco in Lamis, Mediaset e TrAcli in tutti questi anni hanno diffuso il loro segnale tv a spese dei contribuenti, utilizzando un allaccio intestato all’amministrazione comunale, con il beneplacito delle precedenti amministrazioni: «Prima di procedere al distacco – chiariscono da Piazza Municipio – abbiamo invitato più volte gli interessati a volturare l’utenza, senza però ricevere alcun riscontro in merito. Da qui la decisione drastica di interrompere la fornitura, del tutto impropria, a carico dei contribuenti sammarchesi». Il problema, hanno poi spiegato, dovrebbe persistere ancora per pochi giorni, visto che proprio nella giornata odierna un tecnico Mediaset si sarebbe recato in Comune per provvedere alla regolarizzazione del contratto.

Ma i casi appena elencanti non sarebbero gli unici. Ad usufruire a sbafo dell’energia elettrica pagata dal Comune, ci sarebbero difatti anche alcuni privati cittadini che hanno pensato bene di alimentare l’illuminazione del proprio giardino allacciandosi agli impianti della pubblica illuminazione. Altri, ancora, sarebbero stati beccati con le mani nel sacco mentre collegavano, sempre abusivamente e alla rete comunale, utensili da giardino o attrezzature varie ad alto consumo di potenza. «Si è messo fine a tale disgustosa pratica solo grazie ad un’attenta azione di prevenzione e controllo, cosa che – evidentemente – non è stata fatta negli anni passati» concludono soddisfattida Palazzo Badiale.

Fonte: sanmarcoinlamis.eu

Scritto da