Nasce Confindustria Rtv con Rai, Mediaset, Discovery, Sky, La7 e Frt

Nel mercato della tv italica sta per nascere una nuova associazione per le radio e le televisioni, nazionali e locali (di una certa dimensione), guidata da Confindustria.

L’assemblea costitutiva dovrebbe svolgersi entro un paio di settimane, ma già il cda della Rai ha deliberato l’adesione così come lo stanno facendo i maggiori broadcaster. In Confindustria Rtv, infatti, dovrebbero esserci fra gli altri anche Mediaset, Sky, Telecom Italia Media, La7, Discovery e le emittenti areali di una certa dimensione già appartenenti a Frt, la Federazione Radio Televisioni. L’obiettivo è quello di avere una voce politicamente più forte, in un momento di grandi trasformazioni per il settore oltre che di crisi della raccolta pubblicitaria.

Il nucleo di Confindustria Rtv è quello della Frt, la federazione guidata da Filippo Rebecchini che fino a oggi ha riunito l’associazione tv nazionali (Mediaset, TI Media, La7, QVC, SuperTennis, Eurosport e altri) presieduta da Fedele Confalonieri, quella delle tv locali (oltre 100: Espansione TV, Italia 7 Gold, Odeon Tv, Videolina, Antenna Sicilia, Tele Oggi, Tele Roma 56, GRP, Tele Quattro e altre) presieduta da Maurizio Giunco, e quella delle radio (6 nazionali e 180 locali) da Roberto Giovannini.

Secondo quanto riporta Andrea Secchi su ItaliaOggi, la Frt, nata nel 1984, e dal 2010 nel capitale sociale di Tivù srl proprietaria di Tivù Sat (la piattaforma satellitare gratuita e alternativa al digitale terrestre), si scioglierà e gli aderenti faranno parte della nuova associazione Confindustria Rtv.

Fonte: ItaliaOggi

Scritto da