Osservatorio Agcom: cresce (di poco) la banda larga. Per la prima volta calano gli sms

Negli ultimi dodici mesi, la crescita degli accessi a larga banda è valutabile intorno alle 250 mila unità. Rispetto a dicembre, la customer base risulta in crescita di 150 mila accessi. E’ quanto risulta dall’Osservatorio trimestrale dell’Agcom relativo al primo trimestre 2013.

La quota di mercato di Telecom Italia (50,6%, percentuale valutata ancora troppo alta dalla Commissione europea) scende nel primo trimestre di 1,7 punti percentuali in 12 mesi, a vantaggio sostanzialmente di Fastweb (+1,2 punti a 13,5%) e degli operatori minori rappresentati in larga parte da quelli WiMax (+0,8 punti a 4,1%). La quota di mercato di Vodafone e Wind registra per entrambe una leggera flessione di 0,2 punti rispettivamente al 12% e 16,2%. Aumenta, ma di poco, la velocità media delle connessioni ad Internet. Negli ultimi dodici mesi, gli accessi con velocità nominale superiore a 2Mbit/s sono passati dall’87,4% all’88,9%.

Prosegue inesorabile la flessione degli accessi alla rete fissa. Nel primo trimestre 2013, secondo i dati Agcom, gli accessi sono 450 mila in meno su base annua. La quota di Telecom Italia negli ultimi 12 mesi è scesa di 1,9 punti percentuali, al 64%. Wind e Vodafone Italia registrano variazioni minime e si confermano rispettivamente al 13,6% e al 9,6%. Significativo invece l’incremento registrato nell’arco dei 12 mesi da Fastweb che sale di 1,3 punti a 8,8%.

Internet Mobile. Nel primo trimestre 2013 invece le sim che hanno effettuato traffico dati hanno sfiorato i 32,5 milioni, (+16,7% a/a). Le chiavette Internet raggiungono una consistenza di circa 8,6 milioni (+23,6% a/a). Da inizio anno il traffico dati è cresciuto del 32,4%. Per quanto riguarda le reti mobili, negli ultimi dodici mesi si osserva una flessione (-852 mila, di cui -587 mila nel solo 1* trimestre 2013) delle sim residenziali, controbilanciata dalla crescita della clientela affari (+794 mila). Le quote di mercato di Telecom (-0,5 punti a 34,4%) e Vodafone Italia (-0,8 punti a 31,6%) flettono a favore di H3G (+0,3 punti a 10,2%) ed, in misura piu’ consistente, di Wind (+1 punto a 23,8%).

Il rapporto Agcom riporta inoltre che nel primo trimestre del 2013 sono stati inviati 22,5 miliardi di sms. Per la prima volta si registra un arretramento (-4%) legato al diffondersi di app di messaggistica mobile. Nel primo trimestre il traffico telefonico (oltre 35 miliardi di minuti) risulta in aumento del 4% rispetto al corrispondente valore del 2012.

Fonte: agcom.it  | MF-DJ

Scritto da