Tivù Sat: un milione e settecentomila smart card attive

canali trasmessi sulla piattaforma satellitare Tivù SatTivù Sat, la piattaforma satellitare alternativa al digitale terrestre, ha superato a metà novembre un milione e settecentomila smart card attive, pari ad oltre un milione e quattrocentotrentamila famiglie, il 5.6% delle famiglie italiane.

Le regioni che registrano livelli di penetrazione più elevati sono la Calabria, nella quale il 12% delle famiglie ha scelto Tivù Sat, la Liguria (11.5%), il Molise (11.2%), la Valle d’Aosta (9.8%), la Basilicata (9.7%) e la Sicilia (8.4%). Guardacaso le stesse regioni italiane che registrano più problemi di ricezione del segnale della tv digitale terrestre.

La piattaforma satellitare gratuita rende accessibili ai propri utenti 57 canali televisivi e 45 radiofonici (molti canali tv nazionali trasmessi sul digitale terrestre sono ancora esclusi), e può contare su un parco tecnologico di 31 decoder certificati Tivù Sat, di cui un quarto in HD. Accedere a Tivù Sat è semplice e non richiede alcun tipo di abbonamento. Sono sufficienti un dispositivo certificato Tivù Sat o compatibile con la piattaforma, una parabola satellitare orientata su Eutelsat 13° Est e la smart card inclusa nella confezione del decoder o della CAM. La tesssera singola non è invece più disponibile su richiesta alla Rai, che ha sospeso la distribuzione delle smart card Tivù Sat per gli abbonati in seguito a una sentenza del Tar in merito a un contenzioso con Sky.

Scritto da