Dal 1° novembre arriva Sky Arte Hd

Nonostante la crisi e i tagli che affliggono il settore, arriva su Sky il primo canale tv interamente dedicato all’arte. Al via dal 1° novembre, Sky Arte Hd è la nuova scommessa lanciata del ramo italiano della tv di Murdoch, che proprio con l’arte in tutte le sue declinazioni punta ad allargare il suo pubblico.

Tutte le forme di espressione artistica troveranno spazio in un unico palinsesto dedicato sia agli appassionati, che avranno l’opportunità di approfondire i loro interessi, sia ai semplici curiosi che potranno avvicinarsi all’arte in un modo completamente nuovo attraverso le grandi produzioni internazionali (Sky Arts, BBC, Channel 4, Arte, PBS, Sundance Channel) e quelle originali del canale.

In onore ai 500 anni della Cappella Sistina l’esordio sarà con “Michelangelo Il cuore e la pietra”, raccontato in una docufiction con la voce di Giancarlo Giannini. Ma di settimana in settimana ci sarà spazio per l’arte contemporanea «spiegata» con ironia dal critico Francesco Bonami, e poi per la fotografia, la musica, il teatro, i libri, persino la Street Art, alla quale verrà dedicato una sorta di divertito talent ambientato a Roma nel mattatoio di Testaccio. Ci sarà spazio anche per le provocazioni di Marina Abramovic, per il fascino di maestri del calibro di Daniel Baremboim, per le leggende del rock come Jim Morrison, per i talenti eclettici, per la regina della fotografia Annie Leibovitz. Tra le produzioni originali ci saranno programmi appositamente creati per i più piccoli, come L’Arte spiegata ai bambini, e viaggi nel mondo dell’arte contemporanea, come Potevo farlo anch’io, condotto da Alessandro Cattelan e Francesco Bonami, che ci guideranno con un approccio ironico e divertito tra le meraviglie e i paradossi dei maggiori capolavori della contemporaneità.

Con un linguaggio contemporaneo e mai didascalico, il canale racconterà le infinite risorse del patrimonio artistico mondiale, con un occhio di riguardo alla straordinaria tradizione italiana e al talento dei nostri artisti, con l’intenzione di dare una visibilità internazionale ai prodotti che celebrano l’eccellenza italiana. La contaminazione dei generi sarà la chiave narrativa del canale: documentari, programmi d’intrattenimento, film, concerti, reportage e biografie accompagneranno il pubblico alla scoperta dei grandi musei, dei segreti nascosti dietro un’opera d’arte, delle vite dei grandi maestri e delle menti più creative e del nostro tempo.

«Per noi un impegno definitivo – assicura presentandolo al Maxxi l’ad di Sky Italia Andrea Zappia – .«Sky continua a investire in Italia, anche se non è sempre facile, è un gesto di fiducia per il Paese e per il governo». Pensato per un pubblico largo, «che l’arte vuole seguirla», il nuovo canale (visibile per tutti gli abbonati in hd alle posizioni 130 e 400 del telecomando) «punta su un linguaggio innovativo ma di grande credibilità».

Fonti: corriere.it | repubblica.it | key4biz.it

Scritto da