Fibra Ottica: piano Cdp per integrazione Telecom-Metroweb

Cdp pensa all’integrazione fra Metroweb e Telecom Italia per accelerare sulla fibra ottica. Mentre Giovanni Gorno Tempini avvia il negoziato con Franco Bernabè per la creazione di un veicolo societario, Cdp pubblica un documento, che si presenta come studio autonomo dalle strategie del management, in cui formulano uno scenario per lo sviluppo della nuova rete di telecomunicazioni in Italia.

Il Sole 24 Ore scrive oggi che il punto di partenza di questo studio è che a un incremento di 10 punti percentuali nella diffusione della Ngn corrisponde un aumento dell’1,2% del Pil procapite. In una situazione in cui non si può contare sull’investimento pubblico, lo studio di Cdp individua nel partenariato pubblico-privato la soluzione più efficace: lo Stato interviene con la semplificazione normativa e il supporto alla domanda, il partenariato consente di poter sfruttare le risorse dei fondi Ue 2007-2013 ma anche quelle del piano Connecting Europe facility che per il 2014-2020 mette sul piatto 9,2 miliardi per gli obiettivi dell’Agenda digitale europea.

Sul fronte tecnologico, poi, fra Telecom che punta sul Fttc e Metroweb che spinge per l’Ftth, il documento della Cdp individua una soluzione di compromesso, di coabitazione: uno schema misto, secondo cui si potrà realizzare un’infrastruttura Ftth nelle aree a maggiore densità di popolazione e di attività economica e un’infrastruttura Fttc più vectoring nel resto del Paese, attraverso l’integrazione con il sistema mobile LTE.

Fonti: Il Sole24ore (red/ren) milanofinanza.it

Scritto da