Switch-off Sicilia: i comuni che passano al digitale terrestre venerdì 15 giugno

Va avanti dopo una breve pausa lo Switch-off della regione della Sicilia e in contemporanea anche quello della Calabria. La tv digitale terrestre infatti arriverà oggi  venerdì 15 in numerosi comuni calabresi delle province di Vibo Valentia e di Reggio Calabria, in particolare nei comuni di fronte allo stretto di Messina. Nella stessa giornata (dalle ore 10 del mattino) in Sicilia passerranno al digitale la città di Messina e i comuni della costa ionica della provincia di Messina.

Qui puoi consultare tutte le date e i comuni dello Switch-off della Calabria. Qui invece puoi consultare tutte le date e i comuni dello Switch-off della Sicilia.

Ecco inoltre l’elenco dei comuni della Calabria e Sicilia che faranno il passaggio redatto dalla Fondazione Ugo Bordoni previsto per oggi venerdì 15 giugno:

Nel frattempo continuano ad arrivare dalle zone sicule digitalizzate le segnalazioni dei ricorrenti disservizi televisivi. Blogsicilia.it riporta i disagi dei cittadini dei primi comuni siciliani già passati alla televisione digitale: «Ad Ustica la ricezione è ballerina: a seconda delle barriere naturali, il segnale sembra perdersi, e solo in località Tramontana si vede chiaramente», dichiarano dall’isola. A Pantelleria, invece, dopo un giorno di totale black out audio-video tutto fila liscio. La situazione è critica ma differente a Lampedusa. «Vediamo tutto alla perfezione, ma i decoder sono andati a ruba e molti concittadini sono rimasti sprovvisti», spiega un’impiegata statale lampedusana. L’unica isola che si salva è la piccola Linosa, dove non si registrano disagi.

La copertua della tv anche nelle isole siciliane pare essere inizialmente a macchia di leopardo, in quanto il segnale di ricezione dei canali non sembra essere lo stesso neanche nell’Isola maggiore, e di solito sembrano bastare poche decine di metri perché la situazione cambi del tutto. Un caso analogo è segnalato in due città di provincia, Alcamo e Giarre, rispettivamente in provincia di Trapani e Catania, dove tutti i canali digitali Rai non sarebbero visibili, al contrario di zone limitrofe nelle quali si vedono perfettamente.

«C’è stata una forte sperimentazione in Sicilia del digitale terrestre, e già gli utenti erano in grado di vedere i canali digitali ancor prima di della data stabilita», sostiene Luigi Di Chiara, responsabile siciliano di RaiWay, il quale comunque rassicura i telespettatori che «dovranno aspettare soltanto la data dello switch-off e poi effettuare la nuova sintonizzazione dei canali». I problemi di ricezione in molte aree della Sicilia dovrebbero cominciare a risolversi dal prossimo 19 giugno, quando verrà acceso l’impianto di Monte Lauro, e il 2 e il 4 luglio prossimi quando verrà entrerà in azione l’ultimo impianto, ovvero quello di Monte Pellegrino a Palermo.

Fonte: agrigento.blogsicilia.it

Scritto da