Switch-off Basilicata: i comuni che passano al digitale terrestre il 30 maggio

Lo Switch-off nella regione della Basilicata va avanti. Oggi mercoledì 30 maggio il passaggio alla tv digitale terrestre andrà a coprire molti comuni tra i quali Corleto Perticara, Francavilla in Sinni, Chiaromonte, Paterno, Senise, Sant’Arcangelo e zone limitrofe. Qui puoi consultare tutte le date e i comuni dello Switch-off della Basilicata.

Ecco inoltre l’elenco dei comuni della Basilicata che faranno il passaggio redatto dalla Fondazione Ugo Bordoni previsto per oggi mercoledì 30 maggio:

Intanto le operazioni di spegnimento dell’analogico e di accensione dei segnali digitali continuano. Trm, tv locale di Matera, notifica di aver ha adeguato le sue trasmissioni al nuovo standard. Al momento rende noto che le postazioni attivate risultano quella di Miglionico e quella della Murgia materana. La copertura del segnale, quindi, al momento è assicurata soprattutto su Matera e dintorni.

In Puglia invece proseguono i grossi problemi. C’è infatti chi è ancora in attesa di ricevere i nuovi canali del digitale terrestre. E in Rete fioccano le proteste. In alcune zone di Lucera (Foggia) si segnalano problemi con i canali Rai e Mediaset, mentre da giorni nell’area dei Monti dauni non si ha più notizie dei programmi tv, come nel caso del comune di Alberona, segnala alla testata online luceraweb.it. L’oscuramento televisivo sembra interessare però un’area molto più estesa che comprende anche il comune di Roseto Valfortore. Il problema parte dal ripetitore di Monte Celano che tuttora risulta spento. Il disagio deriva dal fatto che, per ora, c’è solo un grande ripetitore a servizio di Foggia e dei Monti Dauni, quello di Monte Sambuco. E non è chiaro quando la stazione di Monte Celano potrà essere attivata.

Anche nel capoluogo di Foggia, riporta luceraweb.it, la tv digitale non funziona: nella zona della stazione, ad esempio, sono moltissime le famiglie che non riescono a vedere le reti Mediaset e la maggior parte delle reti locali. Una volta attivo il ripetitore di Monte Celano, come per ogni switch-off, i lavori dei tecnici addetti al passaggio si concentreranno sulla sincronizzazione dei segnali e sull’eliminazione delle interferenze. Ma nessuno, neanche nelle televisioni locali, sa quanto tempo occorrerà per fare in modo che il sistema funzioni perfettamente su tutto il territorio della Capitanata e della Puglia. Teleblu, per fare un esempio, sul sito internet dell’emittente, sulla propria pagina facebook ufficiale, oltre che su una dedicata alla nuova frequenza, si è messa a disposizione dei telespettatori per dare loro un aiuto nel risolvere i disagi che vengono segnalati a proposito del segnale digitale.

Fonte: luceraweb.it |trmtv.it

Scritto da