Switch-off Molise e provincia di Foggia : i comuni che passano al digitale terrestre il 18 maggio

Oggi 18 maggio termina il passaggio alla tv digitale terrestre nelle regioni di Abruzzo e  Molise. I lavori di Switch-off convolgeranno gli ultimi comuni costieri della provincia di Chieti e inoltre copriranno numerosi comuni della provincia di Campobasso e di Isernia.

La transizione esordirà anche in Puglia, per la precisione nella provinciadi Foggia. La città di Foggia, e i comuni di San Severo, San Paolo di Civitate,Chieuti, Apricena, Lesina, Poggio Imperiale, Serracapriola, San Nicandro Garganico, San Marco in Lamis, Rignano Garganico, passeranno definitivamente alla nuova televisione digitale. Qui puoi consultare il calendario completo dello Switch-off in Abruzzo. Mentre qui puoi vedere le date del passaggio in Molise. Qui puoi vedere le date e i comuni dello Switch-off della Puglia.

Ecco l’elenco dei comuni di Abruzzo, del Molise e della provincia di Foggia redatto dalla Fondazione Ugo Bordoni previsto per oggi venerdì 18 maggio:

Intanto arrivano notizie inquietanti dal passaggio in atto nel Molise. Il sito dell’associazione molisana Primonumero – Città in Rete afferma che lo switch-off sta provocando forti disagi in gran parte della regione. In molte zone il segnale è ancora debole e tanti canali risultato ancora introvabili, mentre in molti casi mancano le reti Rai o quelle Mediaset. Una condizione quasi inevitabile per molte aree coinvolte nei primi giorni seguenti la transizione tv.

I problemi potrebbero realisticamente durare per settimane. E sono tanti i cittadini molisani che in queste ore stanno lamentando grossi disagi. Reti Rai che non si vedono, segnale che va e che viene, analogico ancora funzionante in alcune zone, aggiornamenti che vanno a rilento. E’ un piccolo grande caos quello che stanno vivendo i molisani alle prese con una tv che fa i capricci. Se in alcuni paesi, specie quelli al confine con l’Abruzzo, la ricezione dei canali sul digitale terrestre non sta facendo segnare grossi problemi, ben diversa è la situazione nell’entroterra molisano, dalle parti di Campobasso e nell’isernino. A Termoli continuano i disagi più grandi che sono legati alla mancata visione di alcuni canali, a seconda delle aree di ricezione. Alcuni lamentano l’assenza delle reti Rai, altri di quelli Mediaset, altri ancora non vedono quasi nulla.

L’attivazione del digitale terrestre sta andando quindi a macchia di leopardo in queste ore ma a quanto sembra la situazione non dovrebbe rientrare nella normalità a breve. Alcuni antennisti hanno parlato di disagi che potrebbe perdurare per diverse settimane e protrarsi anche fino all’inizio della prossima estate. Fra i consigli, gli esperti indicano in sabato mattina 19 maggio una data buona per la risintonizzazione dei canali che potrebbe portare buoni frutti. Chi invece gode già di un buon segnale può godersi finalmente l’attivazione delle trasmissioni del Tgr del Molise e di altri canali a diffusione locale.

Scritto da