Approvato il decreto fiscale, stop al Beauty Contest

Il Beauty Contest è andato. Finito per sempre. Stamane l’aula del Senato ha dato la fiducia al governo sul decreto fiscale. Con 228 voti a favore, 29 contrari e 2 astenuti arriva infatti il disco verde definitivo al decreto con le semplificazioni fiscali, ma soprattutto viene annullato il concorso di bellezza che regalava le frequenze tv a Rai e Mediaset. Dopo la firma del capo dello Stato il provvedimento sarà legge.

Il ministero dello Sviluppo economico dovrà emanare entro 120 giorni il bando della nuova gara (ancora non del tutto definita) per l’assegnazione dei sei multiplex suddivisi in due “pacchetti”: il primo (composto dai canali 6 e 7 VHF, 23, 25, 24, 28 UHF) sarà riservato alle emittenti televisive per un periodo di almeno 4 anni. Il secondo pacchetto, composto dai canali 54, 55, 58 e 59 UHF (frequenze che saranno destinate dopo il 2015 alla banda larga mobile), sarà riservato sempre alle emittenti, ma per una durata inferiore: al massimo  tre anni. Tocca all’Agcom ora scrivere il regolamento dell’asta su cui si baserà poi il Ministero dello Sviluppo per formulare il bando di gara.

Fonti: TMNews | corrierecomunicazioni.it

Scritto da