Diritti Tv Calcio: nulla di fatto per la vendita degli highlights, la Lega ritira l’offerta

La Lega Nazionale Professionisti Serie A comunica al mercato il ritiro dell’Invito a Presentare Offerte pubblicato in data 29 febbraio 2012 con termine di presentazione delle offerte fissato per lunedì 12 marzo 2012 alle ore 12.00, avente ad oggetto i pacchetti esclusivi 2, 5, 6A, 6B e 7 per il triennio 2012-2015.

Per i pacchetti di diritti in chiaro per il digitale terrestre (da 70 milioni circa), per i diritti radiofonici (quelli di Tutto il calcio minuto per minuto, che valgono poco meno di 10 milioni) e per le licenze di visione satellitari e terrestri a pagamento ancora invendute (rispettivamente da 84 e 57 milioni), la Lega A precisa che, ad oggi, non è intervenuto il deposito di alcuna offerta presso la sede di Milano. Il gioco al ribasso dei prezzi da parte degli operatori pretendenti, che sarebbero sempre Rai e Mediaset, è evidente. In particolare, la tv pubblica avrebbe tutta l’intenzione di investire meno di 20 milioni di euro per i diritti tv di programmi storici come 90° Minuto e della Domencia Sportiva.

I club di calcio di Serie A comunicheranno, nel rispetto della procedura indicata nelle Linee Guida, approvate dalla AGCom il 22 luglio 2011 e dall’AGCM il 4 agosto 2011, la pubblicazione di un nuovo Invito a Presentare Offerte relativo ai pacchetti esclusivi 2, 5, 6A, 6B e 7.

Scritto da