Elettrosmog: la battaglia del Comune di Fumone contro il ripetitore Rai

Da 5 anni il Comune di Fumone in provincia di Frosinone si batte contro la Rai, per dismettere l’imponente ripetitore televisivo installato proprio al centro dell’antico borgo. Una gigantesca antenna che impera (e trasmette i segnali tv) nel cuore del paese dal 1963.

Il sindaco Franco Potenziani dichiara di avere spedito il 2 marzo 2007 agli uffici di viale Mazzini la prima segnalazione dell’emergenza ambientale da inquinamento elettromagnetico e la richiesta di spostamento della torre di trasmissione. La missiva chiedeva inoltre una richiesta di risarcimento annuo per la popolazione pari a 200 mila euro.

Dal 2007 ad oggi il Comune ha inviato alla tv pubblica numerose lettere, ma ancora non è stato trovato un accordo. Escluso a priori da RaiWay lo spostamento del traliccio, il sindaco ha proposto alla stessa Rai di trasformare la torre tv in un’attrattiva turistica, tramutando il ripetitore in un moderno impianto di illuminazione a led. Dalla Rai però non è arrivata alcuna risposta. Ma Potenziani non ci sta e continua a mantenere viva l’attenzione sul problema alla ricerca della soluzione.

Fonte: Ciociara Oggi

Scritto da