Diritti Tv Calcio: la Lega cerca acquirenti per 90° Minuto

La Lega Calcio torna a cercare acquirenti per i diritti televisivi sugli highlights delle partite di Serie A. Un passaggio fondamentale, scrive MF, tanto per i club quanto per le emittenti, Rai in testa. Nel complesso, infatti, sono in gioco 225,9 milioni di euro (considerando i prezzi minimi indicati dalla Lega per i cinque pacchetti di diritti offerti). Per la televisione pubblica, dall’esito della procedura di vendita ne andrà della programmazione dei palinsesti sportivi delle prossime tre stagioni. Significa capire se trasmissioni come 90° Minuto o la Domenica Sportiva potranno ancora contare su quello che gli italiani vogliono vedere: le immagini dei gol.

Dopo un primo giro di offerte andato a vuoto (il presidente della Lega Maurizio Beretta aveva respinto la proposta Rai, ben inferiore alle attese), la novità principale riguarda proprio il pacchetto di diritti in chiaro per il digitale terrestre. Rispetto a quanto proposto originariamente dalla Lega, infatti, ora vengono offerti due pacchetti distinti, con diverse fasce d’orario per le esclusive delle immagini (si parla di un lotto da 30 milioni sul triennio e di un altro lotto da 45 milioni). In gioco ci sono poi i diritti radiofonici (quelli di Tutto il calcio minuto per minuto, che valgono poco meno di 10 milioni) e quelli per satellite e digitale a pagamento (rispettivamente da 84 e 57 milioni).

E in base al Piano industriale di risparmio e tagli avviato dal Cda, l’azienda di viale Mazzini rischia fortemente di dover rinunciare alle licenze del calcio che le consentono di trasmettere i programmi sportivi più seguiti della storia della televisione pubblica.

Fonte: MF-DJ

Scritto da