Aeranti-Corallo: Agcom in ritardo, chiediamo il rinvio dello Switch-off 2012 del digitale terrestre

Nel corso dell’incontro di lunedì 20 febbraio, presso la sede del Ministero dello Sviluppo economico di via Veneto, a Roma, tra il Sottosegretario allo stesso Ministero, Massimo Vari, e una delegazione di Aeranti-Corallo composta da Marco Rossignoli, Luigi Bardelli e Alessia Caricato, l’associazione che rappresenta tv e radio locali ha presentato al Sottosegretario le problematiche e le criticità che interessano il settore dell’emittenza televisiva e radiofonica locale. In particolare, con riferimento al settore televisivo, è stato chiesto al Sottosegretario uno slittamento degli switch-off calendarizzati per l’anno 2012 (previsti a partire dal prossimo 7 maggio in Abruzzo, Molise e provincia di Foggia e che si dovrebbero concludere il 30 giugno con Sicilia e Calabria).

Non avendo, infatti, l’Agcom ancora emanato le delibere di pianificazione delle frequenze per le aree tecniche 11, 14 e 15, il Ministero dello Sviluppo economico non può emanare i bandi per la presentazione delle domande di assegnazione dei diritti di uso delle frequenze e per la conseguente formazione delle graduatorie per le tv locali. Inoltre, Aeranti-Corallo ha chiesto che venga valutata l’opportunità di emanare tali bandi in tempi scaglionati, come avvenuto per le regioni interessate dallo switch-off 2011, al fine di evitare problematiche sia alle imprese sia al Ministero, dovute al rilevantissimo numero di imprese che saranno coinvolte nello switch-off e che presenteranno le relative domande.

Fonte: Newsletter TeleRadioFax Aeranti-Corallo

Scritto da