Digitale terrestre Toscana: “più tempo ai Comuni per domande di cofinanziamento per ripetitori tv”

Una richiesta di proroga dei termini della data di presentazione delle domande di cofinanziamento da parte degli Enti Locali per l’adeguamento degli impianti di ripetizione di loro proprietà, almeno al 5 giugno 2012. È la richiesta avanzata da Uncem Toscana, in qualità di gestore della Sala Operativa per lo Switch-off in Toscana.

Tale richiesta giunge in virtù del fatto che la legge regionale LR46 del 2011 prevede il cofinanziamento per l’85% del costo sostenuto dagli Enti Locali per l’adeguamento degli impianti di ripetizione televisiva di loro proprietà. Le modalità di accesso al contributo prevedono che alla domanda sia allegata l’autorizzazione ottenuta da Ispettorato della Toscana del Ministero dello Sviluppo Economico (L249 Art.30). Prevede inoltre che la domanda sia inviata agli uffici regionali competenti entro 120 giorni dalla data dello switch-off (per la Toscana 7 novembre 2011), cadendo perciò il termine ultimo il 5 marzo 2012.

Considerato che le domande per la ripetizione si riferiscono a oltre 60 postazioni e che le autorizzazioni già accordate riguardano solo 23 di esse, si ritiene che i tempi entro i quali si potranno avere i documenti autorizzativi dall’Ispettorato, e le conseguenti offerte tecnico economiche, saranno ben superiori alla data ultima di presentazione delle domande di cofinanziamento. Uncem Toscana, come gestore della Sala Operativa per lo switch-off, chiede alla Direzione Generale della Presidenza, di prorogare i termini della data di presentazione delle domande di cofinanziamento da parte degli Enti Locali, almeno al 5 giugno 2012. (Agipress)

Scritto da