Unione Italiana Ciechi: “Rai ripristini servizio di audiodescrizioni”

Gli importanti tagli organizzativi e strutturali portati avanti dalla dirigenza Rai, atti a risanare un debito di centinaia di milioni di euro, stanno attualmente negando il servizio pubblico televisivo anche a coloro, come i telespettatori con disabilità, che più di tutti hanno la necessità di essere sostenuti e supportati dalla comunità.

Per questo motivo Tommaso Daniele, presidente nazionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, ieri mattina ha lanciato la sua protesta su Rainews 24. «Voglio fare un appello alla Rai e al suo direttore generale Lorenza Lei affinchè possa ripartire il servizio di audiodescrizioni per ciechi, interrotto da oltre un mese per motivi tecnici».

«La cecità rappresenta una minorazione gravissima, i cui condizionamenti si sono accresciuti con l’avvento della civiltà delle immagini. – continua Daniele – Per questo chiediamo di intervenire per ripristinare il servizio di audiodescrizioni che, anche se parziale, aiuta nell’accesso ad alcuni programmi Rai.

Fonte : Avvenire

Scritto da