Internet: nel 2016 saranno 10 mld i dispositivi online

Sono numeri impressionanti quelli che riguardano le previsioni di sviluppo ed espansione della grande Rete. Secondo il gruppo americano Cisco, nel 2016 gli apparecchi connessi saranno 10 miliardi: più degli abitanti dell’intero pianeta, dovrebbero raggiungere i 7,3 miliardi.

Non saranno tanto i pc ad invadere il pianeta, ma tutti gli strumenti che permettono di connettersi online in mobilità: dagli smartphone ai tablet, alle console portatili fino ai navigatori satellitari. I dispositivi sono destinati a predominare: saranno più di 8 miliardi. Un forte incremento è atteso nel settore M2M, quello che riguarda le connessioni tra macchine: nel 2011 erano 120 milioni, cresciute di 20 milioni di unità rispetto al 2010.

Gli ambiti di applicazione sono numerosi: l’automobile, i terminali di pagamento, i contatori elettronici. Ogni azienda, sottolinea Benoit Jouffrey, responsabile M2M alla Gemalto, azienda leader mondiale delle smart card, potrà ricorrere a questo sistema per rendere comunicanti e connessi gli oggetti prodotti e utilizzati. Uno dei campi più importanti è quello della medicina, cona la possibilità di creare i dossier dei pazienti e di accedere ai dati sul loro stato di salute.

Le connessioni mobili dovrebbero inoltre migliorare le prestazioni: Cisco stima che la velocità di collegamento venga moltiplicata per 9 volte entro 4 anni. Il traffico dei dati mobili crescerà di 18 volte nel periodo 2011-2016 per raggiungere un totale di 130 miliardi di gigabite. Cioè più o meno la capienza di 33 miliardi di DVD.

Fonte: Italia Oggi

Scritto da