Dal 2012 Sky potrebbe operare sul digitale terrestre con un’offerta pay

Nel 2012 scadrà il divieto posto dalla Commissione Europea a News Corp, impero mediatico di Rupert Murdoch che detiene Sky Italia, di operare solo in chiaro sulla tv digitale terrestre, e proporre quindi una sua offerta a pagamento. Sky potrebbe così giocare sulla piattaforma digitale costruita dai governi Berlusconi su misura per Mediaset Premium.

Sky, informa MF, mantiene il silenzio sull’argomento, ma ha davvero le mani libere; soprattutto dopo aver abbandonato la gara di assegnazione in beauty contest (cui partecipano anche Rai, Mediaset e Telecom Italia) dei sei multiplex digitali. Il provvedimento della Commissione Europea, che autorizzò nel 2010 il colosso di Rupert Murdoch a partecipare alla gara per le frequenze, aveva fissato espressamente un nuovo divieto e cioè quello di utilizzare i canali eventualmente ottenuti solo per trasmissioni in chiaro e per cinque anni. Attualmente Sky opera nel digitale terrestre con il canale Cielo sulle frequenze di Rete A (gruppo L’Espresso), ma nessuno ora impedisce al gruppo di acquisire nuovi multiplex e di preparare un’offerta di pay-tv quantomeno competitiva a quella del concorrente Mediaset Premium.

Fonte : MF

Scritto da