Switch-off Viterbo: il passaggio al digitale oscura la Rai a Civitavecchia

Ciò che si temeva è puntualmente accaduto: a Civitavecchia e comuni limitrofi non si vedono più i canali Rai. Ma che cosa succede? Come riportato alcuni giorni fa da questo blog i multiplex della tv pubblica non sono più visibili sul territorio di Civitavecchia perché, con il passaggio al digitale terrestre della Toscana e soprattutto della provincia di Viterbo, l’operatore di rete pubblico RaiWay ha deciso di dismettere i segnali diffusi dal ripetitore di Monte Paradiso, e cambiare la copertura con le emissioni radiotelevisive dalla stazione del Monte Argentario.

Per tornare a ricevere i canali Rai quindi, i cittadini di Civitavecchia saranno costretti a girare le antenne tv verso questo ripetitore locato a sud o addirittura dovranno far installare una seconda antenna da indirizzare sempre verso il Monte Argentario. Una soluzione che peserà sul portafogli dei civitavecchiesi, costretti di nuovo, dopo le spese del passaggio al digitale terrestre, a rimettere mano alle proprie tasche.

I problemi che si stanno registrando questa mattina erano stati già segnalati con largo anticipo dall’emittente Telecivitavecchia, che ha notificato il potenziale disservizio anche al Comune, che nonostante gli avvertimenti non ha assunto alcuna iniziativa per chiedere il mantenimento del ripetitore di Monte Paradiso. A Civitavecchia infatti non sono visibili i canali di Rai Storia, Rai Cinema, Rai Sport 1 e Rai Sport 2. Ma, come già accade in molte regioni passate al digitale terrestre, è probabile che anche dopo il costoso adeguamento dell’antenna i civitavecchiesi non riusciranno a ricevere neppure il TG Regionale Lazio di Rai 3, ma solo quello della Toscana.

Scritto da