Telecom Italia sfida Fastweb con l’offerta sulla fibra ottica (al doppio del prezzo)

Telecom Italia lancia la sfida a Fastweb con l’offerta sulla fibra ottica, per navigare su Internet a 100 Megabit. L’offerta di Telecom è (finalmente) disponibile da qualche giorno, dopo mesi di indugi, ed è già polemica perchè costa il doppio di quella di Fastweb. Lo scrive Repubblica, sottolineando che l’offerta Telecom Italia copre alcune aree di Milano, Roma, Torino e Bari, mentre quella di Fastweb è presente in queste città, più quelle di Genova, Bologna e Napoli, dove Telecom progetta comunque di arrivare a breve.

Secondo DDAY.it l’offerta di Telecom potrà offrire una connessione tra i 60 Mpbs e gli 80 Mbps (in download). Una velocità elevatissima che consentirà di avere accesso senza problemi alla tv convergente on demand in HD e 3D di Cubovision, anche se il servizio voce verrà gestito ancora sul tradizionale doppino in rame (cioè significa che Telecom farà ancora pagare il canone). I prezzi della fibra di Telecom Italia partono da 75 euro al mese (con Internet illimitato e telefono a consumo) fino a 101 euro al mese (Internet e telefono illimitato) con un contributo di attivazione di 121 euro. E per il primo anno sono previsti sconti di circa 30 euro al mese sull’abbonamento. Un prezzo un pochino alto rispetto all’offerta di Fastweb  Fibra 100 che vende il pacchetto solo Internet a 45 euro al mese (in promozione a 35 euro per un anno), e quello tutto incluso con il telefono a 55 euro al mese (in promozione a 35 euro per un anno), con costo di attivazione a 100 euro.

«Fastweb utilizza una vecchia tecnologia e così non sempre riesce a dare 100 Megabit effettivi», si è giustificato Oscar Cicchetti, direttore strategy di Telecom al recente Internet Governance Forum di Trento, ma Fastweb smentisce queste affermazioni. La battaglia commerciale sulla fibra che si apre tra le due telco non si giocherà solo sulle tariffe, ma dovrà confrontarsi anche sulla copertura delle reti ad alta velocità. Entro la fine del mese, infatti, l’Agcom dovrebbe decidere quali obblighi imporre a Telecom Italia sulla copertura della nuova rete nei confronti degli altri operatori.

Scritto da