Publishare: Servizio Pubblico fa il pieno di ascolti sulle tv locali

La prima puntata di Servizio Pubblico di Michele Santoro fa il pieno di ascolti sul network di tv regionali organizzato dalla concessionaria Publishare guidata da Matteo Sordo: con una share media del 9,37%, con picchi del 17,55% il network di regionali ha surclassato Rai2, Rai3, Italia 1, Rete 4, La 7 e Sky conquistando il terzo posto dopo Raiuno e Canale 5.

L’ascolto nel minuto medio è stato di 2.276.418 milioni di spettatori, «Un risultato straordinario che conferma la potenza delle tv areali. Ieri sera abbiamo assistito in diretta a un ottimo programma di informazione e al primo atto di una rivoluzione nel mondo televisivo», dichiara Matteo Sordo, azionista e amministratore delegato di Publishare, «per la prima volta un network alternativo alle reti nazionali ha conquistato le vette dell’Auditel. Ma soprattutto abbiamo dimostrato che esiste un soggetto televisivo diverso da tutti gli altri ma in grado di competere per copertura, capillarità ed efficenza tecnica».

«Il nostro ringraziamento va agli editori locali che hanno creduto nel progetto , a Michele Santoro e al suo staff, e agli inserzionisti pubblicitari che hanno scommesso con noi su Servizio Pubblico», ha dichiarato Sordo. Publishare ha gestito la raccolta pubblicitaria su Servizio Pubblico, quattro break da quattro minuti ciascuno che sono andati in onda in diretta nazionale sul network di tv regionali; gli stessi spot sono stati trasmessi anche da tutti i siti internet che avevano in streaming il programma, tra i quali corriere.it; repubblica.it; ilfattoquotidiano.it, serviziopubblico.it. «Ai nostri spettatori si sono sommate le centinaia di migliaia di utenti che hanno visto il programma via Web dove erano inseriti i nostri spot pubblicitari. – conclude Sordo – Una capillarità di copertura senza precedenti».

Scritto da