Rai: il Cda diffida il Ministero dello sviluppo per il pagamento di 1,3 mld del canone

Il consiglio d’amministrazione della Rai, secondo quanto si apprende, ha dato il via libera all’unanimità ad una diffida diretta al Ministero dello Sviluppo Economico per il pagamento di circa un miliardo e 300 milioni di euro che costituisce la differenza tra quanto incassato dal canone e quanto speso per prodotti di servizio pubblico tra il 2004 e il 2010.

Nel consiglio della tv pubblica si è parlato anche del caso Tg1, sia in relazione alla vicenda giudiziaria che vede Augusto Minzolini oggetto di una richiesta di rinvio a giudizio da parte della Procura di Roma per peculato, sia in relazione allo scontro tra il direttore Minzolini e il presidente della Camera, Gianfranco Fini. Quanto alla vicenda giudiziaria di Minzolini, Lorenza Lei ha informato il consiglio di aver incaricato l’avvocato Paola Severino di tutelare la Rai, che si costituirà parte civile.

Scritto da