Santoro: Comizi d’amore in onda sulla rete di tv locali in tutto il paese

Roma – Come anticipato nei giorni scorsi la società editoriale Zerostudio’s di Michele Santoro, che produrrà il nuovo programma Comizi d’Amore (rinominato Servizio Pubblico) in onda dal 3 novembre su Sky (Sky Tg24 Eventi), sul Web e su una rete di tv areali, ha siglato l’accordo per la gestione della pubblicità con Publishare, la concessionaria pubblicitaria guidata da Matteo Sordo.

Segui la diretta streaming del programma su Tv Digital Divide

La nuova trasmissione Comizi d’Amore (rinominato Servizio Pubblico) diverrà un vero e proprio evento innovativo per la televisione italiana e verrà trasmessa in Piemonte e Valle d’Aosta da Telecupole e Videogruppo; in Liguria da Primocanale; in Lombardia da Telelombardia; in Veneto da Telenuovo e Antenna 3 NordEst; in Trentino Alto Adige da RTTR; in Friuli Venezia Giulia da Free; in Emilia Romagna da Telesanterno, Telereggio, Trc Telemodena, Nuova Rete, DI.TV; in Toscana da Rtv 38; in Umbria da Umbria Tv; nelle Marche da Tv Centro Marche; nel Lazio da T9 Tv, Extra Tv e Teleroma 56; in Abruzzo da Rete 8; in Puglia, Molise e Basilicata da Telenorba; in Campania da Telecapri; in Calabria da Videocalabria; in Sicilia da Antenna Sicilia; in Sardegna da TCS Telecostasmeralda.

«Le emittenti riceveranno dagli studi di Roma – spiega Matteo Sordo amministratore delegato e azionista di Publishare – un unico segnale, con i break di pubblicità nazionale già inseriti e lo ritrasmetteranno nelle loro regioni. Per la prima volta in Italia le principali reti regionali si uniscono per dare vita a un nuovo modello di tv nazionale, una sorta di temporary tv in cui è centrale la sfida sui contenuti».

«E’ un progetto che apre nuovi scenari: – continua Sordo – innanzitutto consente a tutti di vedere gratis, sul digitale terrestre o in analogico, un programma di informazione di altissimo livello qualitativo e fortemente atteso; in secondo luogo dimostra il ruolo centrale delle tv areali nel pluralismo dell’informazione; infine offre al mercato pubblicitario una soluzione innovativa per formula e per contenuti. Le emittenti che trasmetteranno Comizi d’amore – aggiunge Sordo – coprono in modo capillare l’intero territorio nazionale, sono leader nelle loro regioni e fanno capo ai principali editori italiani. Una galassia in grado di offrire una copertura cross mediale (tv, radio, stampa, web) al programma che si annuncia come l’evento televisivo dell’anno».

Intanto l’iniziativa della raccolta fondi dell’Associazione Servizio Pubblico continua a mietere successi. Giulia Innocenzi comunica dal sito web che la raccolta delle donazioni e delle sottoscrizioni del pubblico di Annozero ha superato ampiamente i 500 mila euro e viaggia verso i 600 mila. Ma il sogno, a detta della Innocenzi, è ora 1 milione di euro.

Scritto da