Servizio Pubblico: boom di sottoscrizioni e 246 mila visitatori unici. Santoro ringrazia: “Risposta travolgente”

Nelle sue prime 48 ore di vita, l’Associazione Servizio Pubblico, lanciata da Michele Santoro nell’ambito del progetto per il nuovo programma Comizi d’amore al via il 3 novembre (su Sky, sul Web e su una rete di tv locali), ha raccolto 210 mila euro solo su Paypal,  e ha fatto registrare sul sito web appena aperto 245 mila visitatori unici, e 440 mila visualizzazioni.

Lo rende noto Giulia Innocenzi, giornalista presidente dell’associazione, in un video pubblicato sulla pagina web del sito. «Ancora non siamo in grado di stabilire quanti di voi hanno donato, ma nelle prime 48 ore solo su Paypal abbiamo raggiunto i 210 mila euro. Le donazioni complessive sono quindi molte di più e domani ve le comunicheremo. Sul nostro sito abbiamo avuto 245mila visitatori unici e 440 mila visualizzazioni. Su Facebook abbiamo 36mila fan e su Twitter 2.500 follower. Se questi sono i numeri iniziali non potremmo che essere tanti di più». «Le vostre quote – prosegue la Innocenzi – non sono semplici donazioni, oppure elemosina come ha detto qualcuno. Le vostre quote saranno trasformate in azionariato collettivo e ve ne daremo conto passo passo. Se partecipando tutti insieme a questo progetto raggiungeremo il successo, riusciremo a sconfiggere il monopolio che oggi attanaglia la nostra televisione. Puntiamo ad avere 50mila sottoscrittori – aggiunge la Innocenzi -, ma cosa succederebbe se fossimo ancora di più? Chi è che ci potrebbe fermare?».

«La risposta del pubblico è travolgente – conferma Michele Santoro in un’intervista ad Articolo21 – Chiediamo a tutti 10 euro. Di sicuro apriremo una crepa molto profonda nel sistema televisivo. Il potere politico ed economico di Silvio Berlusconi – prosegue – è talmente grande che potrebbe inventarsi qualsiasi sgambetto. Ma non credo che eventuali tiri mancini siano destinati ad avere successo». «La squadra è unita – conclude – Marco Travaglio, Vauro, Giulia Innocenzi. E speriamo di avere Sandro Ruotolo con noi al più presto». Oggi hanno aderito all’iniziativa di Santoro il leader di Sinistra e Libertà Nichi Vendola, il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, il portavoce di Articolo 21 Beppe Giulietti, oltre a tutti i dodici senatori dell’Idv. Il consigliere Rai Nino Rizzo Nervo ha invece chiesto all’azienda pubblica di acquistare i diritti di ‘Comizi d’amoré e di mandare in onda la trasmissione.

Aggiornamento 12/10/2011: Cresce l’adesione popolare all’iniziativa dell’ Associazione Servizio Pubblico di Michele Santoro, parte integrante della società editoriale che produrrà il programma Comizi d’Amore. Dal sito web in un nuovo video Giulia Innocenzi dichiara che la «partecipazione del pubblico sta assumendo i connotati di uno tsunami». E le cifre che cita non sono da poco: «quasi 300 mila visitatori unici e oltre 500 mila visualizzazioni di pagine del sito in pochissimi giorni. E anche su Facebook i fan, che hanno superato il numero di 55 mila, crescono a ritmo esponeziale. Ma sono le donazioni che ci hanno stupito. – dice la Innocenzi – Abbiamo stimato un ammontare totale di 400 mila euro». Per questo motivo la squadra di Santoro chiede al suo pubblico di coinvolgere nel progetto, che raccoglie l’eredità di Annozero, anche amici e parenti, per dare vita a un’informazione libera senza padrini nè padroni.

Scritto da