Vita (PD): “Restituire surplus dell’asta LTE alle tv locali private delle frequenze”

Reggio Calabria – Restituire il surplus ottenuto dall’asta LTE delle frequenze delle telecomunicazioni alle emittenti televisive. E’ quanto propone il senatore del PD, Vincenzo Vita, membro della Commissione di Vigilanza Rai, che ieri mattina ha partecipando a un convegno sul futuro della comunicazione a Reggio Calabria.

«Le telecomunicazioni pagano l’asta -ha detto parlando ai cronisti- prevista da Tremonti nella penultima manovra finanziaria con un gettito di 2,4 mld di euro. E’ andata molto più avanti del previsto, di quasi 1 mld di euro in più e non è ancora finita (per ora sono 3,9 mld di incassi totali – ndr). Chiedo come se qui ci fossero i ministri Tremonti e Romani, perchè questo surplus non viene restituito all’emittenza locale a cui sono state tolte le frequenze? Sarebbe -ha aggiunto- un atto minimo di giustizia redistributiva». La proposta si somma a quella richiesta dal commissario Agcom Enzo Savarese, ma incontra invece delle critiche da parte di esponenti dello stesso Partito Democratico, come quelle del capogruppo della commissione Trasporti e Tlc della Camera, Michele Meta, e del presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti, che invece vorrebbero indirizzare il ricavi in eccesso della gara verso il finanziamento del trasporto pubblico. (Adnkronos)

Scritto da