Il Fatto entra nel progetto tv di Michele Santoro

Il Fatto entra ufficialmente nel progetto tv di Santoro. In occasione della festa del Fatto Quotidiano, a Marina di Pietrasanta l’11 settembre scorso, Michele Santoro lanciò l’idea del suo progetto televisivo.  Un nuovo modo di fare tv che sarà sostenuto da un’associazione, chiamata Servizio Pubblico, che garantirà l’assenza totale di censura e di controllo editoriale.

Santoro allora chiese aiuto ai telespettatori e ai lettori per la creazione del progetto, e annunciò l’appoggio di imprenditori come Sandro Parenzo (Mediapason), Etabeta (società di produzione tv) e dello stesso Fatto. Ora la Società Editoriale Il Fatto, nell’assemblea di ieri, martedì 20 settembre, ha deliberato all’unanimità l’aumento del capitale di 350 mila euro nella società di Michele Santoro Zerostudio’s, che produrrà il nuovo programma Comizi d’Amore (ispirato all’omonimo documentario sull’Italia di Pier Paolo Pasolini), il cui debutto è previsto entro la fine di ottobre su una multipiattaforma di tv regionali in onda sul digitale terrestre e su Sky e sul Web.

Il programma di Santoro ha trovato quindi da ieri un supporto editoriale. Attraverso la vendita degli spazi pubblicitari, e con la raccolta dei proventi derivanti dalle sottoscrizioni dirette degli spettatori (10 euro per divenire azionisti della società Servizio Pubblico), potranno essere raccolti i 250 mila euro necessari per ognuna delle 25 puntate previste prodotte dalla squadra di Annozero.

Fonte : Il Fatto Quotidiano

Scritto da