Asta LTE, arrivano altri 20 mln dai rilanci. Si riparte lunedì

Si è conclusa ieri alle ore 18.00 la terza combattuta giornata dell’asta LTE che andrà ad assegnare alle compagnie telefoniche nazionali le frequenze in banda 800, 1800, 2000 e 2600 MHz per l’uso della banda larga mobile.

Nel corso di tredici diverse tornate, sono stati effettuati 10 rilanci sia per acquisire blocchi di frequenze in banda 800 MHz sia in quella 2600 MHz, portando un incremento totale di 223.368.708,93 milioni di euro rispetto alle offerte iniziali, ovvero circa 20 milioni di euro in più rispetto a giovedì. L’importo totale di incasso sale, al momento, a 2.526.475.873, 85 euro.

Anche ieri hanno preso parte ai rilanci tutte le società partecipanti. Vodafone ha rilanciato la sua offerta per il lotto più ambito sugli 800 MHz, Wind ha per ora due lotti e Telecom scende a un solo lotto. Per il blocco da 1800 MHz rimane sempre Telecom, mentre per i 2600 MHz generici è lotta tra Wind, Telecom e H3G. La gara riprenderà lunedì a partire dalle ore 11.00 presso gli uffici del Dipartimento per le comunicazioni del Ministero dello Sviluppo Economico.

Scritto da