Digitale terrestre Rimini: ancora più disagi con lo Switch-off delle Marche

Ad otto mesi dal passaggio al digitale terrestre dell’Emilia-Romagna, la provincia di Rimini si ritrova di nuovo senza tv. Il CNA denuncia le tante chiamate ricevute da aziende e privati che negli ultimi giorni hanno perso il segnale televisivo. I telespettatori disperati, attraverso le numerose chiamate di assistenza, chiedono disperatamente ai tecnici i motivi (trascendentali) della scomparsa del segnale digitale dalle proprie televisioni. Le aree coinvolte vanno da Celle a Rimini Centro, da Rivazzura a Miramare.

I tecnici del CNA, in tempi non sospetti, temendo il peggio furono tra i primi a segnalare il possibile problema di interferenze dovute allo scontro dei diversi segnali emessi dai ripetitori posizionati a San Marino e Montescudo. La situazione nella zona sud, Riccione e Cattolica peggiorerà addirittura nei prossimi mesi a causa del passaggio al digitale da parte delle Marche, tuttora sotto servizio analogico. I cittadini potranno rivolgersi all’associazione dei consumatori al fine di proporre una class action per recuperare almeno i costi dell’abbonamento Rai. La sostituzione delle vecchie antenne può essere una soluzione a breve termine, ma resta comunque un palliativo ad un problema ben più grave di esclusiva competenza delle reti emittenti.

Scritto da