Aeranti-Corallo: “bene la richiesta di rinvio Switch-off per la Regione Toscana”

Con riferimento alla richiesta del Presidente della Giunta regionale Toscana Enrico Rossi di rinviare almeno al primo semestre 2012 il passaggio alle trasmissioni televisive digitali terrestri nella stessa Toscana, previsto tra il 3 novembre e il 2 dicembre 2011, l’avv. Marco Rossignoli e il dott. Luigi Bardelli di Aeranti-Corallo hanno dichiarato quanto segue:

«Esprimiamo soddisfazione in ordine alla richiesta di rinvio dello switch-off della Toscana formulata dal Presidente Rossi. Tale rinvio è, infatti, assolutamente indispensabile per permettere alle imprese televisive locali della Toscana di adeguarsi alle nuove regole della transizione al digitale con i tempi tecnici necessari. Occorre infatti – hanno proseguito Rossignoli e Bardelli – che coloro che svolgeranno l’attività di operatori di rete locale siano posti in condizioni di poter installare le nuove reti digitali e che coloro che svolgeranno la sola attività di fornitori di servizi di media audiovisivi possano definire gli accordi di trasporto del segnale con gli operatori di rete.

In considerazione che ad oggi non sono stati ancora emanati la pianificazione di dettaglio delle frequenze per le tv locali della Toscana e il disciplinare per l’assegnazione di tali frequenze, sulla base delle previsioni della legge n. 75/2011, risulta evidente – hanno concluso Rossignoli e Bardelli – l’impraticabilità dello switch-off nei tempi calendarizzati dal Ministero dello Sviluppo economico».

Scritto da