DMT e Mediaset oggi sposi con le torri

Il matrimonio tra DMT di Alessandro Falciai e le torri di broadcasting di Mediaset si farà. Dopo mesi di trattative in salita, che hanno rischiato di far saltare la fusione, arriva finalmente l’accordo per 375 milioni di euro.

Secondo quanto riferito da indiscrezioni di mercato, oggi arriverà la firma tra le due aziende. In giornata è previsto un cda del gruppo televisivo, per l’approvazione dei conti semestrali (in calo). E anche DMT ha in programma un cda straordinario. Dalla fusione tra DMT (1500 stazioni) e Elettronica Industriale di Mediaset (1700 torri)  nascerà il primo operatore nazionale col 40% del mercato delle torri di trasmissione tv. Raiway diverrà il secondo operatore con sole 2500 torri.

La fusione tra EI Towers (newco di Elettornica Industriale) e DMT porterà Mediaset al 60% dell’azienda di Falciai, e garantirà al Biscione 500 milioni di ricavi e un vantaggio consistente in previsione della gara a beauty contest del MSE che assegnerà 6 frequenze televisive. Da oggi inoltre chi vorrà trasmettere sulla televisione digitale terrestre italiana dovrà bussare alla porta di Cologno Monseze.

Scritto da