Mediaset non mantiene le promesse in HD

Finalmente anche Mediaset trasmette in alta definizione nativa sui suoi canali generalisti! Almeno questo è quello che è stato annunciato in uno spot della settimana scorsa sulla MotoGp. Poi la grande sorpresa: le prove e le gare del campionato di motociclismo sono andate in onda in modalità upscalata (un HD finto), esattamente come vengono trasmessi da mesi i programmi di Canale 5 HD e Italia 1 HD. E della reale alta definizione nativa neanche un pixel.

L’azienda di Cologno Monzese teoricamente sarebbe obbligata a sperimentare l’alta definizione nei suoi canali generalisti, dato che il Ministero dello sviluppo economico le ha concesso un multiplex (il canale 58 UHF) a titolo provvisiorio e gratuito proprio per testare l’HD o, a scelta, il 3D o lo standard DVB-T2.

La Rai lo sta già facendo da parecchi mesi con il canale Rai HD sul digitale terrestre nelle regioni all digital e su Tivù Sat, che ha trasmesso grandi eventi sportivi e programmi di intrattenimento in altissima definizione. Anche La7 sperimenta l’alta definizione sul canale 55 UHF e addirittura il 3D con i canali La7 HD e La7 3D, ad esempio con le partite della nazionale di rugby. E pure Mtv ha aperto da pochissimo i suoi canali in HD nativo con Mtv HD e Mtv Music HD sul mux 2 di Telecom Italia Media (frequenza non sperimentale).

Mediaset invece inizialmente ha trasmesso sul suo multilpex sperimentale alcuni canali pay in HD del pacchetto Premium, poi in seguito alle proteste del mercato, ha continuato a mandare in onda i suoi canali generalisti in alta definizione solamente upscalata, più altri canali in chiaro in SD. Poca sperimentazione quindi da parte del Biscione, forse più attento a sfruttare le risorse frequenziali per la trasmissione di un numero sempre più elevato di canali, dato che un solo canale in HD “ruba” letteralmente la banda di ben 3 emittenti in definizione standard. Sky, diretta concorrente di Mediaset sul mercato delle tv a pagamento, ha inoltre protestato ufficialmente con il MSE per l’uso prettamente commerciale da parte di Mediaset della frequenza incriminata, che, secondo la società di Rupert Murdoch, altererebbe le dinamiche del mercato e darebbe un vantaggio al concorrente.

Il Ministero dello sviluppo economico, in vista della gara a beauty contest che assegnerà gratuitamente 5 (più uno) multiplex alle tv nazionali (alcune frequenze sono proprio quelle prestate per l’HD), dovrà riassegnare questi canali secondo una speciale graduatoria che terrà conto anche del lavoro di sperimentazione fatto dalle emittenti. E Mediaset ha fatto veramente poco, anche se in queste ultime settimane manda in onda spot ingannevoli sulla MotoGp e su un fantomatico canale Rete4 HD assente dai mux del digitale terrestre dallo switch-off del nord Italia del novembre scorso. Sarà forse un trucco per ingraziarsi il Ministero?

Fonte: dday.it

Scritto da