Switch-off Puglia: Regione in soccorso delle tv locali in vista del passaggio al digitale terrestre

«La Regione Puglia interverrà per sostenere il sistema dell’emittenza televisiva regionale sia per gli investimenti che per la tutela dell’occupazione. – ha dichiarato il viocepresidente della giunta regionale pugliese, Loredana Capone – Il settore richiede investimenti immediati, in mancanza dei quali soprattutto le piccole aziende corrono il rischio di uscire dal mercato». La Puglia infatti si appresta a passare alla televisone digitale terrestre nel primo semestre del 2012, secondo l’ultima bozza del calendario degli switch-off definita del MSE. «La Regione – aggiunge la vicepresidente con delega alle attività produttive – sarà al fianco delle emittenti locali anche nel ricorso presentato contro il provvedimenti del governo nazionale in materia di assegnazione di frequenze tv».

Il presidente dei Corecom nazionali, Onofrio Introna, intanto anticipa i criteri che verranno adottati per l’assegnazione dei contributi pubblici alle aziende televisive: «Sono previste garanzie occupazionali, verranno premiate le aziende che manterranno stabile o incrementano il livello di occupazionalità in occasione del passaggio al digitale. Il bando per l’assegnazione degli indennizzi non prevede un budget predefinito, ma indica le percentuali massime del contributo sulla base della qualità dei progetti. Verranno premiate le aziende che potenzieranno la propria rete e che formeranno professionalmente il personale». (La Gazzetta dell’Economia)

Scritto da