Digitale terrestre: gruppo l’Espresso smentisce interessamento su TI Media

MILANO (MF-DJ)–”Sono fantasie e tali rimagono”. Così un portavoce de l’Espresso contattato da Mf-Dowjones ha commentato le indiscrezioni di stampa su un possibile interessamento del gruppo per TI Media. Già la settimana scorsa il presidente del gruppo L’Espresso, Carlo De Benedetti, aveva bollato come “fantasie” le indiscrezioni di stampa circa un interesse a rilevare le attivita’ di TI Media.

Le voci su un possibile deal che coinvolgesse anche l’Espresso avevano poi ripreso vigore quando l’a.d. Di La7, Giovanni Stella, in una intervista a il Fatto Quotidiano aveva detto che “entro fine anno avremo un azionista di maggioranza relativa con il 40% del capitale, il 37 all’attuale proprietà e il 23 sul mercato” affermando poi che l’Espresso “E’ una fra le tante ipotesi”. Il giorno successivo sempre sullo stesso giornale Stella spiegava che la trattativa con l’Espresso e’ “solo una delle tante ipotesi menzionate nel quadro del processo di valorizzazione della società al vaglio del management che, fra l’altro, non ha definito un orizzonte temporale relativo a eventuali operazioni straordinarie”.

Nell’articolo poi si spiegava che all’orizzonte si profilano due colossi mondiali del settore, la tedesca Bertelsmann e il gruppo di Murdoch. Oggi anche Telecom Italia è  intervenuta sulla vicenda. Tramite una nota ha spiegato che “in merito a quanto pubblicato negli ultimi giorni da alcuni organi di stampa, in relazione a possibili operazioni straordinarie riguardanti Telecom Italia Media, Telecom Italia precisa che – come già dichiarato dalla stessa Telecom Italia Media – si tratta allo stato di mere ipotesi di lavoro”.

Scritto da