Crisi digitale terrestre: dipendenti tv locale Sardegna 1 in stato di agitazione

“Solo acconti per dicembre, gennaio, febbraio, marzo e aprile”. Tecnici e giornalisti riuniti in assemblea – rendono noto Slc-Cgil, Uilcom Uil e Assostampa – denunciano “l’insolvenza dell’emittente Sardegna 1”. Lo stato di crisi – si legge in una comunicato – dipende certo da fattori esterni (calo generale degli investimenti pubblicitari e sperimentazione del digitale terrestre) ma soprattutto da un’accertata incapacita’ di gestire un’azienda che richiede professionalita’ specifiche. A Sardegna 1 mancano sia il piano industriale che quello editoriale, richiesti piu’ volte dai dipendenti come strumenti per definire una gestione corretta delle iniziative editoriali e le prospettive future dell’azienda. Tecnici e giornalisti di Sardegna 1 chiedono pertanto l’immediato pagamento del saldo degli stipendi e un incontro urgente con la proprieta’, non oltre giovedi’ 12 maggio. Proclamano fin d’ora lo stato di agitazione con il blocco totale degli straordinari e degli accordi sulla flessibilita’ del lavoro redazionale, riservandosi nuove e piu’ incisive azioni di lotta a difesa dei posti di lavoro. (La RosaRossaonline)

Scritto da