Apple lancia iTV e sfida Google per la tv del futuro

Ormai la sfida è partita. Apple e Google, colossi del mercato del Web e dell’informatica, hanno deciso di aprire una partita fondamentale nel mercato della televisione. Una televisione che nel futuro prossimo andrà oltre il digitale e «cambierà, di nuovo, tutto», ha affermato recentemente Kevin Rose, il fondatore di Digg.com.

itv apple

Dopo il lancio di Google Tv, la palla ora passa alla società di Cupertino che a metà settembre presenterà al mondo iTV, evoluzione naturale della precedente Apple Tv, che si candida ad essere la piattaforma televisiva di riferimento del nuovo mercato della convergenza tra Internet e Tv.

La nuova creatura di Steve Jobs sarà un set-top-box rinnovato nell’hardware e nel software, direttamente collegabile al televisore. Fondato sul sistema operativo iOS, lo stesso di iPhone e iPad, iTV consentirà all’utenza di scaricare contenuti video e audio attraverso iTunes e le innumerevoli Apps di AppleStore. Il sistema sarà in grado di combinare la varietà di contenuti e l’interattività della rete, dai video di You Tube ai social network, all’intrattenimento on demand televisivo con servizi direttamente in streaming. La casa di Cupertino sta già trattando l’acquisto di film e serie tv con CBS, Disney, Fox e ABC.

Le indiscrezioni della rete descrivono l’iTV come un apparecchio dotato di una CPU A4 e 16 GB di memoria flash, perfettamente compatibile e collegabile, attraverso il sistema MobileMe, con iPhone e iPad che addirittura dovrebbero sostituire in tutto e anche di più il telecomando della tv. Il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai 99 dollari, contro i 229 della vecchia Apple Tv. Sembra però che il processore del nuovo giocattolo Apple, a differenza di Google Tv, non riesca a supportare i video in alta definizione a 1080i e a 1080p.

Il sistema di accesso e distribuzione di contenuti mediali controllato e chiuso della iTv, in linea con lo stile classico della casa della Mela, si contrapporrà alla filosofia Open Source semi-aperta della Google Tv, basata sulla piattaforma Android, in attesa di novità dal gigante Microsoft, che per ora concorre nel mercato dei mediacenter con l’XBox 360.

Aggiornamento 01/09/2010: la nuova Apple Tv, presentata da Steve Jobs proprio oggi,  è un quarto delle dimensioni della vecchia versione, non ha bisogno di computer né di sincronizzazione per trasmettere film, programmi e serie tv: tutto in HD. La nuova iTv è nera, dotata di un connettore HDMI, porte Ethernet e Wi-Fi.  Consente lo streaming di Netflix e di guardare video di YouTube, vedere le foto da Flickr e usare MobileMe.

Scritto da