Numerazione LCN, tv locali fuori dai primi 9 numeri del telecomando del digitale terrestre

numerazione lcnIn via ufficiosa, ma da fonti sicure provenienti dai corridoi degli uffici romani dell’Autorità Garante per le comunicazioni, arriva la notizia più attesa dalle emittenti locali, e pare sia una vera e propria batosta. L’Agcom infatti pare abbia deciso di escludere definitivamente le tv private locali dai primi canali del telecomando del digitale terrestre.

Nonostante la mobilitazione nelle settimane scorse delle regioni, delle associazioni delle tv locali (FRT, CRTL che ora minacciano ricorsi al TAR del Lazio) e dei sindacati che protestano per tutelare la sopravvivienza delle emittenti locali, l’Agcom non ha minimamente mutato il regolamento che definisce l‘ordinamento della numerazione automatica dei canali del dtt, rimanendo ferma sulle disposizioni dettate ad aprile scorso. Perciò come già stabilito mesi fa i primi nove canali del telecomando del digitale terrestre (quelli più facilmente individuabili e accessibili al pubblico) andranno alle tv nazionali (pubbliche e private). Le tv locali e regionali invece saranno posizionate nella fascia compresa tra il numero 10 e il numero 20, ma solo quelle emittenti reputate dai Corecom regionali come risorsa di valore e più radicate nel territorio. Le altre stazioni locali, meno meritevoli, infine verranno tragicamente spostate dal canale 71 in poi.

Ora si fa ancora più intricata la questione dell’emittente sarda Videolina, che il 22 giugno scorso ha ottenuto dal Giudice ordinario del Tribunale di Cagliari il diritto a trasmettere sul numero 9 del telecomando. La sentenza del tribunale costringerebbe Rete A (il multiplex del gruppo Espresso), in particolare col canale Deejay Tv, a non trasmettere più con questa numerazione, ma andrebbe incontro alla violazione delle disposizioni dell’Autorità Garante per le comunicazioni.

Scritto da