Sky sul digitale terrestre, solo canali in chiaro per quest’anno

MILANO (MF-DJ) – Sky ha chiesto alla Commissione Europea di poter operare sul digitale terrestre televisivo gia’ dalla primavera di quest’anno, ma solo in chiaro. La novita’, si legge in MF, e’ contenuta nel documento di consultazione che Bruxelles ha inviato alle aziende del settore all’inizio di marzo per avviare una consultazione pubblica prima di prendere una decisione.

Si tratta di un breve formulario di sette pagine, spedite dalla direzione generale della Concorrenza del commissario Antitrust, Joaquin Almunia, a tutte le parti per avere un commento su un settore in fortissima evoluzione. “News Corp“, si legge nella premessa della lettera, “non puo’ intraprendere attivita’ sulla piattaforma digitale terrestre, ne’ come operatore di rete ne’ come fornitore di servizi pay tv al dettaglio, ne’ puo’ richiedere alcuna autorizzazione a tal fine”. Nonostante cio’, considerato il fatto che sono passati quasi sette anni dall’imposizione della Ue a Sky di operare sulla piattaforma satellitare fino a tutto il 2011, il network televisivo ha deciso di chiedere uno sconto e ora Bruxelles lo ha messo nero su bianco.

La Commissione, in attesa di prendere una decisione che potrebbe arrivare gia’ entro la fine della primavera e che potrebbe essere positiva per il colosso di Rupert Murdoch per via delle mutate condizioni di mercato, ha deciso percio’ di sondare il terreno del mercato italiano. Mercato che, secondo le prime indiscrezioni, rispondera’ entro il 22 marzo. A questo punto mancano i pareri delle autorita’ di controllo italiane, che non si sono ancora espresse ma lo faranno a breve. Poi il pallino tornera’ di nuovo ad Almunia, il quale potrebbe tenere conto delle osservazioni italiane.

Fonte: MF – Milano Finanza

Scritto da