TvSurf, caro decoder unico

Il mercato della tv italiana si popola a passo di lumaca di decoder unici, quel tipo di apparecchi che sono in grado di ricevere i segnali televisivi attraverso differenti fonti di emissione (internet, digitale terrestre e satellitare). Questi apparecchi, reclamati a gran voce dalle associazioni di consumatori del nostro paese, sarebbero la soluzione definitiva per gli utenti tagliati fuori dai segnali del dtt, ma potrebbero essere anche una valida alternativa nel campo delle offerte tv, e sarebbero soprattutto uno strumento concreto per abbassare il divario digitale che affligge l’Italia.

Il lancio nell’aprile 2009 del decoder XDome, dell’omonima azienda italiana, ha introdotto il primo apparecchio con sintonizzatori digitale terrestre e satellitare. Successivamente il decoder BlobBox della società italiana TvBlob (Tilsey) ha presentato dtt e Internet nello stesso ricevitore/modem (digitale terrestre, Web Tv e applicazioni espandibili Open Source della rete).

Ed ecco la novità: questo settembre la società svizzera 3-D Enter ha presentato la nuova offerta tv con decoder unico chiamato TvSurf, che unisce il digitale terrestre alle potenzialità delle rete Internet. Il decoder è dotato di un hard disk da 160 Gb (ci sono versioni anche da 500 Gb e 1 Tb) che regala la possibilità di archiviare e vedere i programmi in modalità on-demand (come e quando desideri); è già pronto per l’alta definizione; punta a divenire un media center da collegare alla tv di casa.

L’apparecchio potrebbe sembrare a prima vista simile al BlobBox ma in realtà offre un approccio differente al Web: infatti è dotato di un browser web  (Firefox) per navigare liberi senza restrizioni; ha un accesso diretto a Wikipedia e a news in tempo reale. La particolarità di TvSurf è insita in un motore di ricerca interno per la Tv che è in grado di semplificare il ritrovamento dei programmi del dtt, ma anche delle Web Tv, degli eventi sportivi live, dei video di You Tube e su Megavideo, consentendo all’utente l’uso contemporaneo (multitasking) dei contenuti.

I punti deboli che limitano fortemente la diffusione di questi decoder unici sono sempre gli stessi: il prezzo elevato, 439 euro, e l’impossibilità di usufruire delle offerte pay del digitale terrestre.

Caratteristiche tecniche di TvSurf

Scritto da